menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Spray al peperoncino

Spray al peperoncino

Giudizio immediato per la Banda dello Spray, colpì anche al Dorian Gray

I sei giovani devono rispondere di 46 capi d'imputazione, tra cui omicidio preterintenzionale plurimo perché sono ritenuti responsabili della tragedia della «Lanterna Azzurra» di Corinaldo

Il 13 marzo prossimo si celebrerà nella Corte d'assise di Ancona il giudizio immediato per sei membri della ribattezzata Banda dello Spray. Sei giovani, con età compresa tra i 19 e i 22 anni, residenti nel Modenese, arrestati perché ritenuti responsabili della tragedia della «Lanterna Azzurra» di Corinaldo, in provincia di Ancona. Nella discoteca marchigiana, e non solo lì, avrebbero usato spray al peperoncino per scatenare il panico, così da poter rapinare i presenti e scappare, confondendosi nella folla. A Corinaldo, però, l'8 dicembre 2018, il loro piano provocò la morte di cinque adolescenti e di una madre che aveva accompagnato la figlia all'esibizione di Sfera Ebbasta.

I sei giovani devono rispondere di 46 capi d'imputazione, come riportato da Ansa, tra cui omicidio preterintenzionale plurimo, associazione per delinquere e lesioni personali gravissime e gravi, oltre alle rapine e ai furti con strappo avvenuti in vari locali di tutto il Paese, tra cui anche quello del marzo 2019 nella discoteca veronese Dorian Gray.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeronaSera è in caricamento