Gita fuori porta, ma ha l'obbligo di soggiorno: scattano i domiciliari

I carabinieri lo hanno individuato a Cellore d'Illasi, dopo che si era recato fino a Padova. Così il 57enne, che non sarebbe nuovo a questi episodi, è stato arrestato e portato davanti al giudice

I carabinieri di Tregnago

I carabinieri della stazione di Tregnago stavano tenendo d'occhio i suoi spostamenti, visto che nelle scorse settimane era già stato “pizzicato” a circolare serenamente nel comune di Illasi. Peccato però che A.A., 57enne veronese con precedenti penali per reati contro il patrimonio, la persona e per violazioni in materia edilizia, urbanistica ed ambientale, fosse stato sottoposto alla misura di prevenzione della Sorveglianza Speciale di Pubblica Sicurezza con Obbligo di Soggiorno nel Comune di Tregnago. 
I militari lo hanno quindi sorpreso alla guida della propria auto a Cellore di Illasi, dopo esser stato a Padova, senza l’autorizzazione dell’autorità giudiziaria.
Vista quindi la reiterazione delle violazioni, A.A. è stato dunque dichiarato in arresto dagli uomini dell'Arma, con il giudice che poi ha convalidato il provvedimento e disposto la detenzione domiciliare. 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il panettone più buono secondo Iginio Massari? Lo produce un pasticciere veronese

  • Incidente mortale a Verona: auto contro un muro, perde la vita un 47enne di Cerea

  • Cosa fare a Verona e provincia durante il weekend dal 13 al 15 settembre 2019

  • L'auto finisce contro un muro: muore padre di due bambine nell'incidente a Ca' di David

  • Incidente a Sant'Ambrogio di Valpolicella: muore motociclista dopo la caduta

  • Tocca il cordolo in moto, cade e muore: la stanchezza la possibile causa

Torna su
VeronaSera è in caricamento