Lunedì, 21 Giugno 2021
Cronaca

Giovani veronesi dispersi sui monti, ritrovati grazie al fuoco acceso

Sono rimasti bloccati nel tardo pomeriggio di martedì lungo l'anello escursionistico che tocca il bivacco Dell'Asta, in provincia di Pordenone, così hanno lanciato l'allarme al NUE 112

Due giovani veronesi sono stati recuperati dal Soccorso Alpino di Maniago nel tardo pomeriggio di martedì, dopo essere rimasti bloccati lungo l'anello escursionistico che tocca il bivacco Dell'Asta, nel comune di Andreis, provincia di Pordenone. 

Erano circa le 19.30 quando l'allarme è arrivato alla stazione tramite il NUE 112 (Numero Unico di Emergenza), precedentemente allertato dai due giovani. G.T., giovane classe 1987 di Verona, e G.V., ragazza del 1989 di Isola della Scala, erano partiti con l'intenzione di compiere l'anello completo, un itinerario escursionistico per esperti, che però in questa stagione presenta alcuni tratti franati e sconnessi dopo le nevicate dello scorso inverno. Ed è proprio in uno di questi tratti che i due giovani si sono trovati in difficoltà.
Dopo aver raggiunto il bivacco ed aver compiuto già un migliaio di metri di dislivello, quindi buona parte del sentiero, i ragazzi hanno deciso di proseguire lungo l'anello, incappando in un punto franato e circondato da pini mughi da cui era difficile ritrovare l'orientamento.
L'intervento si è concluso in serata con l'ausilio dell'elicottero della Protezione Civile, che è riuscito a raggiungere i ragazzi grazie alle coordinate GPS fornite tramite i loro cellulari, ma soprattutto grazie ad un fuoco che avevano prontamente acceso come segnalazione. Una volta individuati sono stati recuperati in hoovering dai tecnici del CNSAS a bordo del velivolo, mentre erano pronti a dare il loro supporto otto tecnici a piedi del Soccorso Alpino di Maniago dal campo base e i Vigili del Fuoco.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Giovani veronesi dispersi sui monti, ritrovati grazie al fuoco acceso

VeronaSera è in caricamento