Martedì, 26 Ottobre 2021
Cronaca Centro storico / Piazza Brà

Giovane siriano arrestato al Catullo: possibili contatti con i terroristi dell'Isis

Il ragazzo 18enne che la scorsa settimana era stato fermato all'interno dell'aeroporto scaligero, fornendo agli Agenti dei documenti falsi circa la propria identità, è ora in carcere perché vengano accertati possibili collegamenti con gruppi terroristici

L'uome era stato fermato all'interno dell'aeroporto Catullo di Verona e al momento di rispondere della propria identità, aveva fornito agli Agenti che lo interrogavano delle generalità false. L'episodio risale alla scorsa settimana, quando un giovane di nazionalità siriana stava per imbarcarsi con direzione Londra, prima di subire un regolare controllo di routine, dal quale sono però via via emersi aspetti della vicenda poco rassicuranti.

Innanzitutto il fatto che in realtà dei documenti validi il ragazzo in questione ce li aveva con se, vale a dire una carta d'identità siriana, ma agli Agenti aveva mostrato prima il passaporto falso e poi un'altra carta d'identità fasula anch'esa. Si è poi scoperto, come riferito anche dall'Arena, in sede d'interrogatorio che come molti altri anche lui aveva investito circa 5.000 euro per ottenenre il cosiddetto "pacchetto completo", documenti falsi e biglietto d'aereo, nel tentativo di ricongiungersi con la madre che da qualche mese vive già in Inghilterra.

Ad aggravare la posizione del 18enne siriano è stata tuttavia un'altra particolare circostanza, vale a dire il fatto che il suo nome vero fosse presente all'interno di un gruppo Facebook inneggiante al Isis o Daesh che dir si voglia. Inoltre tra le sue amicizie all'interno del popolare social Network risultava essere presente un profilo di un'altra persone che addirittura era solita postare foto dei prigionieri vittime degli aguzzini terroristi. Da ciò anche la decisione da parte del gup Giuliana Franciosi di disporre il carcere per il giovane siriano, in vista di nuovi accertamenti che andranno svolgendosi nei prossimi giorni e consentiranno agli Agenti della Digos di valutare con accuratezza la vicinanza o meno del ragazzo a gruppi terroristici.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Giovane siriano arrestato al Catullo: possibili contatti con i terroristi dell'Isis

VeronaSera è in caricamento