Cronaca Centro storico / Corso Porta Borsari

Studente festeggia un esame in centro e poi finisce in ospedale: «Mi hanno aggredito chiedendomi un accendino»

L'episodio raccontato da un ventiduenne sarebbe avvenuto la scorsa notte a Verona in zona Porta Borsari

Corso Porta Borsari - immagine d'archivio

Un giovane studente universitario sarebbe stato aggredito la scorsa notte dopo una serata trascorsa a Verona festeggiando il superamento di un difficile esame. Il ragazzo ventiduenne ha raccontato in un'intervista rilasciata al quotidiano L'Arena di essersi trovato a terra, subendo colpi e provando a difendersi, dopo che alcuni sconosciuti gli avrebbero chiesto se avesse avuto un accendino. Il tutto sarebbe avvenuto mentre lo studente stava passeggiando in pieno centro storico, lungo Corso Porta Borsari, in compagnia di alcuni amici che poi avrebbero cercato di aiutarlo.

Come confermato dalla questura di Verona, al momento non risulta però esservi stata una formale denuncia sporta dal giovane, né tantomeno la scorsa notte la polizia ha ricevuto segnalazioni di alcun tipo connesse all'episodio raccontato dal giovane. Sta di fatto che quest'ultimo, ad ogni modo, è finito all'ospedale di Borgo Trento da dove sarebbe poi uscito con una prognosi di trenta giorni per la frattura del setto nasale (sui social il ragazzo ha pubblicato anche una foto di sé con bende e cerotti).

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Studente festeggia un esame in centro e poi finisce in ospedale: «Mi hanno aggredito chiedendomi un accendino»

VeronaSera è in caricamento