rotate-mobile
Cronaca Borgo Trento / Via Francesco Anzani

L'amputazione della gamba non è bastata, è morto Giorgio Monticelli

L'uomo di 90 anni era stato trovato sul letto, con la gamba destra in cancrena, vicino alla moglie Anna Maria Squarza deceduta da settimane. La famiglia durante la pandemia si era trasferita da Verona ad Aprica

Denutrito e con una gamba in cancrena, era stato trovato venerdì 12 aprile sul suo letto vicino alla moglie. Lei era morta da settimane, lui era ancora vivo ma in condizioni critiche. Hanno provato a salvarlo ma dopo una settimana anche lui si è spento. Il dramma di Aprica della famiglia veronese Monticelli si è aggravato. Dopo il ritrovamento del corpo senza vita dalle 91enne Anna Maria Squarza, anche il marito di 90 anni Giorgio Monticelli è deceduto.

Giorgio Monticelli e Anna Maria Squarza, insieme al figlio 60enne Antonio Monticelli, avevano vissuto a lungo nel quartiere di Borgo Trento, a Verona. Durante il periodo della pandemia, i tre si erano trasferiti ad Aprica, una località della Valtellina in provincia di Sondrio. Nelle scorse settimane, i forti odori provenienti dalla loro abitazione hanno allarmato i vicini che hanno chiesto l'intervento dei carabinieri. I militari hanno bussato alla porta dei Monticelli e ad aprire è stato Antonio. Nonostante le resistenze del 60enne, gli operatori sono entrati nell'abitazione ed è nella camera dei due anziani che sono stati trovati i corpi di Anna Maria Squarza e Giorgio Monticelli.

Anna Maria Squarza era morta da settimane e l'autopsia ha confermato che la donna è stata lasciata morire di stenti. Giorgio Monticelli era vivo, al fianco della donna, in stato di denutrizione e con la gamba destra in cancrena. Come riferito da SondrioToday, dopo il ritrovamento, il 90enne è stato ricoverato in ospedale e mercoledì scorso gli è stata anche amputata la gamba, ma questo non è bastato a salvargli la vita.

Ora sono due i decessi e il sospetto è che a procurarli sia stato il figlio, Antonio Monticelli, ancora ricoverato nel reparto di psichiatria dell'ospedale di Sondrio e per il momento indagato soltanto per abbandono di persone incapaci e occultamento di cadavere.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'amputazione della gamba non è bastata, è morto Giorgio Monticelli

VeronaSera è in caricamento