Mercoledì, 27 Ottobre 2021
Cronaca Stazione / Piazzale XXV Aprile

Fermato con amici in stazione a Verona si denuda e comincia a pregare

Un 19enne di origine ghanese arrestato a Porta Nuova dopo che sul Frecciabianca proveniente da Milano era stato segnalato per schiamazzi assieme a due amici. Al fermo della polizia ha cominciato a delirare

Fermato per un controllo di polizia in stazione aveva cominciato a "scaldarsi" e, recitando alcune preghiere, aveva cominciato a spogliarsi completamente. Per farlo ragionare e farlo rivestire gli agenti della polizia ferroviaria hanno dovuto impegnarsi. Proprio non ne voleva sapere di farsi identificare. "L'avventura" degli agenti in servizio a Verona Porta Nuova ha avuto luogo lunedì, verso le 19, dopo che era giunta una segnalazione dal treno Frecciabianca proveniente da Milano. Secondo il personale a bordo, l'uomo, un ghanese di 19 anni, era in compagnia di due amici stranieri che avevano cominciato a disturbare i presenti con schiamazzi e gesti anomali.

Scesi sul marciapiede del binario, è toccato agli agenti veronesi procedere all'identificazione dei "disturbatori". Uno del gruppo, controllato e ritenuto in regola, è stato rilasciato quasi subito mentre diversa sorte è toccata ai due compagni di viaggio. E' stato proprio alla notizia del fermo degli amici, però, che il ghanese ha cominciato a reagire in modo incontrollato. Proprio nello spiazzo di fronte gli uffici della polizia ferroviaria, il 19enne ha iniziato a invocare passi della Bibbia e ha cominciato a denudarsi. Gli agenti hanno docuto impiegare non poco per farlo tornare alla ragione. Dopo averlo immobilizzato e calmato, il giovane è stato arrestato. Condotto davanti al giudice, è stato giudicato con rito direttissimo per violenza e resistenza a pubblico ufficiale nonché per atti osceni.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fermato con amici in stazione a Verona si denuda e comincia a pregare

VeronaSera è in caricamento