Lunedì, 14 Giugno 2021
Cronaca Zai / Viale del Commercio

Riscaldamento a gasolio. Rovigo e Verona le province con meno consumi

Lombardia, Lazio e Veneto sono le regioni italiane che sfruttano di più questo combustibile per uso domestico. Ma si cerca di privilegiare risorse più eco

Il Veneto scende dal secondo al terzo posto tra le regioni italiane per l'uso di gasolio per il riscaldamento delle case. Alla fine del 2015, secondo il bollettino petrolifero del ministero dello sviluppo economico, i veneti erano dietro ai lombardi per l'utilizzo di questo combustibile, sfruttato soprattutto nelle aree dove non arrivano le tubature del metano. Mentre i dati più aggiornati, relativi al primo trimestre del 2016, mostrano consumi maggiori di gasolio nelle case del Lazio. La Lombardia rimane sempre al primo posto, davanti appunto alla regione Lazio e al Veneto.

Non si tratta comunque di un primato di cui vantarsi. Per il riscaldamento domestico si dovrebbero utilizzare risorse meno inquinanti e per questo Liquigas e Ancitel si sono accordate per sostenere i consumi di combustibili come Gpl e Gnl nelle case, ma anche nei negozi e nelle fabbriche, per diminuire la presenza di CO2 nell'aria.

Una piccola nota positiva per i veronesi, che in regione sono stati i cittadini che hanno sfruttato di meno il gasolio per uso domestico nel 2015 ,dopo gli abitanti della provincia di Rovigo. Trand poi confermato anche nel primo trimestre del 2016.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Riscaldamento a gasolio. Rovigo e Verona le province con meno consumi

VeronaSera è in caricamento