menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Una raccolta di giocattoli per regalare un felice Natale a chi è in difficoltà

Si comincia domani e si termina la vigilia di Natale nel punto vendita Garden Floridea di via Gardesane 33. Oltre ai giochi si possono donare oggetti per bambini

Comincia domani, 5 novembre, la raccolta di giocattoli e materiale per l’infanzia, realizzata da Garden Floridea e Centro Servizio per il Volontariato (Csv) di Verona per i bambini e le famiglie in stato di bisogno.

L’iniziativa è sostenuta anche dall'assessore a servizi sociali e famiglia del comune di Verona Anna Leso che nel presentare l'iniziativa ha detto: "Per il quinto anno consecutivo sarà possibile per tutti fare solidarietà in attesa delle festività natalizie, donando giochi ma anche oggetti per i bambini, come seggioloni o passeggini, che spesso finiscono in soffitte e cantine".

Anche quest’anno, la raccolta si farà nel punto vendita Garden Floridea di via Gardesane 33 fino alla vigilia di Natale. "Siamo molto felici - ha fatto sapere Maurizio Piacenza, titolare di Garden Floridea - Dopo i risultati ottenuti negli anni scorsi siamo certi che anche quest’anno i cittadini veronesi si dimostreranno solidali e generosi. Il punto di raccolta all’interno del negozio sarà facilmente visibile. I nostri collaboratori raccoglieranno il materiale che, per rispetto e premura di chi poi lo riceverà, raccomandiamo di consegnare integro e pulito".

Le donazioni saranno poi consegnate al Csv che tramite i propri canali provvederà a distribuirle a chi si trova di difficoltà. "Una collaborazione - ha aggiunto Chiara Tommasini, presidente di Csv - che ci permette di fare del bene in maniera mirata. Al Garden Floridea potranno essere consegnati i tradizionali giocattoli ma non solo: verranno raccolti anche giochi in scatola, puzzle, bambole, passeggini, libri, quaderni, penne ed altro materiale didattico. Noi li prenderemo in carico e poi procederemo alla ridistribuzione intelligente del materiale attraverso la nostra rete di associazioni ed enti no profit al fine di evitare inutili sprechi".

L’obiettivo è quello di dare continuità all’iniziativa cresciuta in questi anni e di migliorare i risultati ottenuti l’anno scorso, quando la solidarietà dei veronesi ha permesso di raccogliere circa 740 tra giochi, peluche, giochi in scatola, bambole e biciclette che hanno contribuito a rendere più felici molti bambini e anche a soddisfare le richieste di alcune associazioni, tra cui case di accoglienza, associazioni che si occupano di minori in stato di difficoltà e centri per il doposcuola. Non solo bambini, dunque, perché alcune tipologie di giochi in scatola vengono donati alle associazioni che si occupano di accudire gli anziani e le persone malate di Alzheimer. I giochi contribuiscono infatti a mantenere la mente allenata.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Casa

    Ristrutturare casa: come riconoscere un muro portante

  • social

    Boom del social fitness: come tenersi in forma da casa

  • social

    Concorso Volotea: VOTATE “VERONA FOR ALL”

Torna su

Canali

VeronaSera è in caricamento