Gardacqua, sospetti su bando e proroga: scatta la segnalazione all'Anac

La deputata M5S Francesca Businarolo si è rivolta con una lettera all'autorità Anticorruzione sulla vicenda relativa al centro gardesano: "Sussistono dubbi fondati per ritenere che la gestione dell’impianto sia affidato in base a criteri politici"

"Sulla proroga a Gardacqua e, in generale, sulle concessioni dell’impianto dal 2004 ad oggi si esprima l’Anac". È quanto richiede Francesca Businarolo, deputata del Movimento 5 Stelle, con una lettera rivolta all’autorità Anticorruzione.
"La proroga dell’affidamento alla ditta Sport Management, giunta ad ottobre e della durata di dieci mesi, quindi fino a tutta la stagione estiva - spiega Businarolo - è la ciliegina sulla torta che arriva dopo una lunga serie di decisioni dubbie. Soprattutto alla luce della notizia riguardante la condanna dell’amministratore unico della ditta, Sergio Tosi, proprio per una vicenda che riguarda la gestione di un’altra piscina, la Santini di Verona, con l’accusa di turbativa d’asta".

Ulteriori criticità, inoltre, riguarderebbero la mancata realizzazione di una gara europea, con requisiti economico - finanziari dubbi. Inoltre, alcuni dei requisiti, come quello di "aver gestito contemporaneamente almeno cinque impianti natatori pubblici o privati aperti al pubblico", appaiono essere restrittivi del principi di concorrenza secondo la pentastellata. "Da oltre un decennio a questa parte - conclude Businarolo - sussistono dubbi fondati per ritenere che la gestione dell’impianto di Garda sia affidato in base a criteri politici, che prevalgono su quelli della trasparenza e del rispetto della legge".

"Già in occasione dell’ultimo consiglio comunale - aggiungono Anna Forese e Irene Moretti, consigliere comunali a Garda - avevamo chiesto di non estendere la proroga del contratto all'intera stagione estiva. Inoltre, abbiamo chiesto di preparare un bando che permettesse l'affidamento ad una ditta trasparente al miglior prezzo possibile per le casse gardesane, la concessione di questa ulteriore proroga ci ha convinte ad esaminare a fondo la documentazione, da cui abbiamo rilevato incongruenze ed elementi che destano non poche perplessità. Per questo motivo abbiamo deciso di presentare una segnalazione alle autorità competenti".

La lettera di segnalazione Garda Acquapark

Allegati

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Artigiano muore folgorato in strada mentre lavora: inutili i soccorsi del 118

  • Finta concessionaria nel Veronese per truffare i clienti, denunciato 21enne

  • Trovano un vero arsenale nella sua casa: 42enne finisce in manette

  • Lutto nella Polizia di Stato: si è spento a 58 anni il commissario Rasi

  • Tocca con la motosega i cavi dell'alta tensione: non c'è stato scampo per il 46enne

  • Previste quasi 9.500 assunzioni nel Veronese in questo mese di gennaio

Torna su
VeronaSera è in caricamento