Ruba vestiti in un negozio del centro: 23enne pluripregiudicato finirà in carcere

Il furto è stato compiuto nel negozio "Scout" in Corso Cavour, sul posto le Volanti

Un altro arresto è stato eseguito, nella giornata di ieri, domenica 29 luglio, dagli agenti delle Volanti della Questura di Verona. A finire in manette L. S., un cittadino marocchino di 23 anni, irregolare sul territorio nazionale, resosi responsabile del reato di furto aggravato ai danni del negozio “Scout” in corso Cavour.

Erano circa le ore 15.10 quando il giovane ha deciso di fare il suo ingresso nel punto vendita, intenzionato a mettere in atto il suo progetto criminoso. Nello specifico, il 23enne è stato notato dal personale di vigilanza del negozio poiché, con fare sospetto, si stava aggirando tra gli scaffali prendendo più capi per poi ritirarsi nel camerino per provarli.

Dopo una ventina di minuti passati nella cabina di prova, il ragazzo si è diretto di corsa verso l’uscita, allarmando le barriere antitaccheggio. A quel punto, la responsabile del punto vendita, ha cercati di seguirlo ma il fuggitivo ha iniziato a correre facendo perdere le proprie tracce.

Giunti sul posto, agli agenti delle Volanti la responsabile del negozio ha fornito una dettagliata descrizione del soggetto e la direzione di fuga. Infatti poco lontano, all’altezza di Vicolo Volto San Luca, il ragazzo è stato individuato. Sottoposto a perquisizione personale, sono stati rinvenuti un paio di pantaloni, ancora dotato di targhetta che presentava un danno nel punto dove, poco prima, era stata strappata la placca antitaccheggio. Da un controllo effettuato successivamente presso il punto vendita, oltre al pantalone, lo straniero aveva asportato ulteriori vestiti per un totale di circa 150 euro.

Pluripregiudicato per reati contro la persona, il patrimonio e per stupefacenti e sottoposto alla misura cautelare del "divieto di dimora" nella Provincia di Verona, il 23enne è stato dunque tratto in arresto per "furto aggravato" e, su disposizione del P.M. di turno, ristretto presso le camere di sicurezza della Questura, in attesa di essere giudicato per rito direttissimo. Questa mattina, dopo la convalida dell’arresto, il giudice ha disposto la misura della custodia cautelare in carcere, in attesa della celebrazione dell’udienza rinviata al 7 settembre 2018.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Una città intera in lutto: si è spento Roberto Puliero e Verona perde la sua voce

  • Sbanca a L'Eredità, dipendente comunale pensa ai colleghi in difficoltà

  • Cosa fare a Verona e provincia durante il weekend dal 15 al 17 novembre 2019

  • Il cordoglio della politica veronese per la scomparsa di Roberto Puliero voce della città

  • Madre e figlia dirette a Londra arrestate all'aeroporto Catullo dalla polizia

  • Maltempo a Illasi: «Situazione ancora critica, preoccupa il livello del Progno»

Torna su
VeronaSera è in caricamento