Colpo alla tabaccheria e rapina al lavasecco, via alle indagini

Due distinti casi hanno chiamato in causa i carabinieri di Mozzecane e Bovolone: il primo in ordine di tempo è stato il furto di mille euro, mentre il secondo l'aggressione alla dipendente per raggiungere 400 euro in cassa

Intervento dei carabinieri a Mozzecane prima e a Bovolone poi. Il primo allarme è scattato al bar-tabaccheria di via Montanari, ieri mattina, poco dopo le 2. Alcuni ignoti hanno scassinato la porta d'ingresso e, indisturbati, si sono portati via un intero cambiamonete. Il bottino si aggira sui mille euro. L'allarme è stato diramato dai proprietari del locale che solo all'apertura si sono accorti del furto.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

A Bovolone invece la denuncia è partita da una dipendente della lavasecco "Paolo e Paola" di via Garibaldi. La donna, 42enne veronese, ha raccontato di essere stata immobilizzata da dietro da uno sconosciuto e rinchiusa in uno sgabuzzino. Quando ha trovato il modo di liberarsi il furfante era già fuggito con i 400 euro in cassa. Secondo la testimonianza l'aggressore sarebbe un giovane africano.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, nel Veronese le persone "positive" sfiorano le 1800 unità

  • Coronavirus: a Verona crescono casi positivi e decessi: ricoveri ancora in calo

  • Tre nuovi morti positivi al coronavirus in Borgo Roma: calo ricoveri in intensiva nel Veronese

  • Un successo la spesa a Km Zero a domicilio dei produttori veronesi

  • Colpito dal Coronavirus, è morto il campione delle bocce venete Giuliano Mirandola

  • Covid-19, nuova impennata di casi a Verona, ma prosegue il calo dei ricoveri

Torna su
VeronaSera è in caricamento