Tabaccheria svaligiata da due banditi: un arresto, ma il complice fugge col bottino

Il colpo è stato messo a segno verso le ore 3.50 nella notte tra giovedì 22 e venerdì 23 dicembre. Uno dei ladri è stata arrestato dalla Polizia, mentre l'altro è riuscito a fuggire con il denaro rubato dalla cassa della Tabaccheria che ha sede in via Scuderlando a Verona

Il fatto è avvenuto nella notte tra giovedì 22 e venerdì 23 dicembre, quando erano circa le ore 3.50 e al 113 è arrivata una segnalazione da parte di un residente della zona, insospettito dai rumori provenienti dalla tabaccheria che si trova in via Scuderlando a Verona.

All'interno dell'esercizio commerciale, in effetti, erano presenti due ladri intenti a forzare la cassa per impadronirsi del denaro. L'intervento della Polizia è stato immediato, essendo una pattuglia intenta a percorrere le medesima strada, proprio nel momento in cui è sopraggiunta la segnalzione da parte del solerte citadino.

Non appena approssimatisi alla Tabaccheria, gli agenti intervenuti hanno visto fuoriuscire dal negozio i banditi, i quali accortisi della presenza delle forze dell'ordine, hanno repentinamente deciso di darsela a gambe levate, separandosi e secegliendo di prendere due differenti direzioni. Uno di loro ha imboccato un vicolo cieco e, nonostante abbia saltato una recinzione per proseguire nei campi, è stato raggiunto ed arrestato. L'altro fuggitivo, pur essendo stato anch'egli inseguito, è però riuscito a far perdere le sue tracce dirigendosi verso il centro abitato. Quest'ultimo è risultato purtroppo essere colui che con sé trasportava il bottino, circa 1000/1500 euro in contanti.

Tornati sul luogo del furto, gli agenti hanno potuto analizzare il modus operandi dei due ladri, notando la saracinesca della Tabaccheria forzata e un foro praticato nella porta a vetri d'ingresso. Il soggetto arrestato è un giovane classe '95, incensurato e senza fissa dimora, di nazionalità moldava e il cui nome è Dobrea Maxim. Per lui questa mattina si è svolta l'udienza di convalida che ha visto il differimento della successiva udienza al 22 febbraio del nuovo anno. Nel frattempo il Giudice ha stabilito per Dobrea Maxim, accusato di furto aggravato in concorso, l'obbligo quotidiano di presentazione presso la Questura di Verona.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Va allo Spi per un controllo: 70enne scopre che l'inps gli deve quasi 37 mila euro

  • Auto con tre giovani a bordo finisce fuori strada e contro un albero: tutti morti sul colpo

  • Due nuove destinazioni dall'aeroporto Catullo di Verona per chi vola con easyJet

  • Luca, Francesca e Chiara: i tre giovani morti nell'incidente di Bonavigo

  • Illasi, non digerisce un commento negativo della suocera e l'accoltella

  • Non ce l'ha fatta il 41enne coinvolto in uno scontro frontale a Isola della Scala

Torna su
VeronaSera è in caricamento