menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Carabinieri di Bussolengo

Carabinieri di Bussolengo

Al supermercato per rubare superalcolici, 37enne arrestato a Bussolengo

Insieme ad altri suoi complici in corso di identificazione, l'uomo avrebbe rimosso le placche antitaccheggio ed è uscito. A notarlo è stato il personale della sicurezza che tempestivamente ha chiamato i carabinieri

Martedì scorso, 19 gennaio, i carabinieri di Bussolengo hanno tratto in arresto un cittadino rumeno di 37 anni. Le iniziali del nome dell'arrestato sono I.A.C. ed è un uomo con precedenti per reati contro il patrimonio. Il 37enne, insieme ad altri suoi complici in corso di identificazione, ha tentato di sottrarre delle costose bottiglie di superalcolici in vendita ad un supermercato di Bussolengo.

I carabinieri erano stati informati dal responsabile della sicurezza del supermercato, il quale attraverso le telecamere di videosorveglianza aveva notato l'atteggiamento sospetto di alcuni clienti vicino ai bancali su cui i superalcolici erano esposti. Il responsabile sospettava che il gruppetto volesse rubare le bevande rimuovendo la placca antitaccheggio e oltrepassando poi indisturbati la barriera delle casse. La stessa tecnica di furto utilizzata qualche giorno prima nello stesso supermercato ed uno degli autori di quel furto è stato riconosciuto proprio dal personale della sicurezza.
La tempestiva chiamata ai militari, a permesso a quest'ultimi di intervenire in abiti borghesi. I carabinieri si sono finti dei normali clienti ed hanno osservato i movimenti del 37enne, il quale dopo pochi minuti ha oltrepassato l'uscita del supermercato. A quel punto, aiutati da una pattuglia in uniforme, i militari hanno fermato il sospettato e lo hanno perquisito. Nelle tasche di I.A.C., i militari hanno trovato un utensile in acciaio a forma di uncino, probabilmente utilizzato per rimuovere le placche antitaccheggio dalle bottiglie.
Le immediate indagini svolte dai militari sul posto hanno consentito di accertare che I.A.C. aveva prelevato tre confezioni di bottiglie di superalcolici a cui erano state asportate le placche antitaccheggio.

Raccolti tutti gli elementi di prova, I.A.C. è stato arrestato e, dopo una notte trascorsa in camera di sicurezza nella caserma di Peschiera del Garda, è stato giudicato con rito direttissimo. L'arresto è stato convalidato dal giudice che ha rinviato l'udienza. Nel frattempo, I.A.C. è stato rimesso in libertà.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

L'ospedale di Negrar si aggiunge ai centri di vaccinazione anti-Covid

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeronaSera è in caricamento