Cronaca Legnago

Rubava nella cassaforte della scuola, dipendente nei guai

Unn 52enne colto con le mani nel sacco: il preside aveva denunciato molte volte la sparizione continua di soldi dalla segreteria. Restituiti 1290 euro

Il preside aveva un ladro "in casa". Era un dipendente della scuola colui che da tempo preoccupava il "Medici" di Legnago. Da tempo, infatti, erano segnalati continui ammanchi di denaro dalla cassaforte della segreteria. Una persona in particolare aveva destato sospetti: un 52enne residente nei dintorni, pregiudicato per reati simili in altri istituti scolastici. Dopo le diverse denunce, i carabinieri hanno deciso di incastrare l'autore dei furti, predisponendo una trappola troppo invitante per non caderci dentro.

Depositata l'esca (una piccola somma di denaro) in cassaforte, si è dato il via all'operazione. Così, ieri pomeriggio, tramite un appostamento, era stato pedinato fino a scuola dove aveva preso servizio dalle 17e30 e fino alle 23e15. Al controllo della cassaforte i sospetti si sono tramutati in certezza: al'appello mancavano 50 euro, tutti in banconote da 5, già segnate. Pochi minuti dopo il 52enne è stato fermato e costretto a svuotare le tasche e a restituire il maltolto. Finora aveva rubato, in diverse incurisoni notturne, almeno 1290 euro. Alla cassaforte il 52enne ci arrivava tramite le chiavi che la segretaria teneva nascoste in ufficio.  L’uomo è stato arrestato e stamattina giudicato per direttissima. Si trova ora agli arresti domiciliari fino al processo, che si terrà il 3 luglio.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rubava nella cassaforte della scuola, dipendente nei guai

VeronaSera è in caricamento