rotate-mobile
Mercoledì, 26 Giugno 2024
Cronaca Centro storico / Via Cappello

Fermato dopo il furto di profumi in un negozio di via Cappello: arrestato dalla polizia

L'uomo di trent'anni era stato sorpreso con la merce rubata dentro una borsa "schermata" con fogli d’alluminio

La questura di Verona riferisce in una nota dell'arresto del presunto autore del tentato furto aggravato commesso lunedì pomeriggio nell’esercizio commerciale "Coin" di via Cappello. Secondo quanto comunicato dalla polizia, il ragazzo di trent’anni si sarebbe introdotto nel negozio intorno alle ore 17, avrebbe quindi prelevato dagli scaffali due profumi e se li sarebbe infilati nel giubbotto all’interno di una borsa "schermata" con dei fogli d’alluminio. Subito dopo, velocemente, si sarrebbe dunque diretto verso l’uscita riuscendo ad eludere i controlli antitaccheggio.

L’uomo, segnalato e trattenuto dal responsabile alla sicurezza che non lo aveva perso di vista sin dal suo ingresso nel negozio, è stato perquisito dagli agenti delle volanti e sarebbe stato trovato con la merce rubata. Il valore complessivo del bottino ammonterebbe a circa 300 euro. Al giovane che, secondo quanto riportato dalla polizia, avrebbe avuto tra i vestiti una tronchesina e un coltellino svizzero, è stato altresì contestato il possesso ingiustificato di oggetti atti ad offendere.

Il ragazzo di trent’anni, su disposizione del Sostituto Procuratore della Repubblica, dott.ssa Vitulli, ha atteso presso la questura la celebrazione del rito direttissimo fissato per la mattinata di ieri. La nota della questura, in conclusione, chiarisce che il giudice, dopo la convalida dell’arresto, ha condannato il giovane a 4 mesi di reclusione e disposto la sospensione della pena.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fermato dopo il furto di profumi in un negozio di via Cappello: arrestato dalla polizia

VeronaSera è in caricamento