Cronaca Oppeano

Furto ad Oppeano: devastano la casa e fuggono rubando l'auto

Una banda organizzata e velocissima, che in poco tempo è riuscita a mettere a soqquadro l'abitazione, distruggere la cassaforte rubando i gioielli e scappare nella notte prima dell'arrivo dei carabinieri

Potrebbe essere una sola banda, ben organizzata e in possesso di una buona conoscenza del territorio, quella che continua a mettere a soqquadro le abitazioni private di Oppeano, Isola Rizza e Vallese. A farne le spese, questa volta, pare sia stata una famiglia residente proprio ad Oppeano, che sabato scorso, uscita in compagnia di amici, si è ritrovata invece ad affrontare una vera emergenza furto. La coppia si era fatta dare un passaggio per raggiungere il luogo dell'incontro, ma non hanno fatto in tempo neppure a raggiungere la destinazione che una telefonata dei vicini gli ha fatto fare immediatamente dietrofront.

A COLPI DI PICCONE - Al telefono i vicini erano allarmati e raccontavano di come nella casa della coppia stesse accadendo “il finimondo”. Una definizione niente affatto esagerata, considerando quanto stava succedendo nell'abitazione: scardinata la saracinesca e il vetro della porta della cucina, infatti, un gruppo di almeno quattro delinquenti armati di piccone e scalpello si sono dati da fare per cercare di strappare dal muro della camera da letto una cassaforte. I ladri hanno lasciato la stanza praticamente a pezzi, ma non sono riusciti a togliere la cassetta blindata dalla sua sede. Non che la cosa li abbia scoraggiati: impugnata una mazza, infatti, i malviventi hanno sfondato la cassaforte e messo finalmente le mani sui gioielli presenti al suo interno. I ladri hanno agito con una velocità impressionante: prima che si potesse chiamare i carabinieri, infatti, avevano già messo a soqquadro tutte le stanze e si erano dati alla fuga rubando proprio la macchina di famiglia, parcheggiata davanti al garage. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Furto ad Oppeano: devastano la casa e fuggono rubando l'auto

VeronaSera è in caricamento