Sorpresi a rubare al supermercato: uno arrestato, l'altro denunciato

Si sarebbero appropriati di accessori per lo smartphone di un valore di 150 euro, ma il personale di vigilanza dell'Iperfamila di San Bonifacio avrebbe notato le loro mosse furtive

I carabinieri davanti all'Iperfamila - Immagine di repertorio

Il loro tentantivo di fare shopping senza spendere un euro non sarebbe andato come speravano. E.Z., 24enne di nazionalità marocchina, senza fissa dimora e con precedenti, è stato arrestato dai carabinieri di Zevio dopo essere stato colto in flagranza del reato di furto aggravato in concorso. Con lui era presente anche il connazionale B.M., residente a Santo Stefano di Zimella, per il quale è scattata la denuncia in stato di libertà. 
I due sono stati notato all'Iperfamila di San Bonifacio, dove si sarebbero appropriati di accessori per lo smartphone di un valore complessivo di 150 euro. I loro movimenti però non sono sfuggiti al personale di vigilanza che ha avvisato i militari, i quali sono giunti sul posto e li avrebbero sottoposti a perquisizione, trovando la merce rubata. 
Nella mattinata di lunedì, il giudice ha poi convalidato il fermo e rinviato il processo. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Rischio Covid: regioni gialle, arancioni o rosse? In arrivo cambiamenti

  • Covid, ecco il "tampone multiplex": a Negrar un unico test per riconoscere tre diversi virus

  • Terapia anti-Covid scoperta dall'università di Verona, l'Fda la autorizza

  • Virus, il vaccino veronese fa sperare: «È ben tollerato e induce risposta immunitaria»

  • Tragico scontro tra auto e camion nella Bassa: morto un trentenne

  • Ordinanza Zaia: si può passeggiare al lago o in montagna? Mascherina, multe ai gestori locali

Torna su
VeronaSera è in caricamento