Cronaca Strada La Rizza

Furto di energia elettrica nel campo nomadi di Forte Azzano: 4 denunce

Nell'area sono intervenuti nei giorni scorsi gli agenti della Polizia municipale, su segnalazione di Agsm, i quali hanno trovato ben 5 contatori manomessi

Immagine di repertorio di un allacciamento abusivo

Contatori manomessi, collegamenti abusivi e pinze a portata di mano. È stato scoperto all’interno dell’area nomadi di Forte Azzano un furto di energia elettrica. Allacciamenti irregolari alla rete portavano direttamente all’interno di singole abitazioni. E, infatti, all’occhio vigile di Agsm i conti non tornavano.

Così nei giorni scorsi sono intervenuti gli agenti della Polizia municipale, allertata dall’azienda che fornisce l’energia elettrica, insieme ai tecnici di Megareti. All’interno dell’area sono stati trovati ben 5 contatori manomessi, per i quali sono state segnalate alla Procura della Repubblica 4 persone per furto aggravato e continuato.

Non solo. Colonnine e piazzole danneggiate, cavi volanti e alcuni sotterrati in modo da celarne il furto, forature nei muri, interruttori di protezione e collegamenti artigianali. Il tutto consentiva di consumare energia attraverso allacciamenti abusivi. Gli agenti hanno trovato anche attrezzi come pinze e cacciaviti, pronti per essere usati. Ma anche una specie di protezione rudimentale per la pioggia, realizzata con una bottiglietta di plastica.

All'interno dell'area, tempo fa, erano già state bloccate da Megareti sette utenze elettriche per morosità.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Furto di energia elettrica nel campo nomadi di Forte Azzano: 4 denunce

VeronaSera è in caricamento