menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Dal lampione porta l'elettricità in casa con dei cavi: scoperto ed arrestato

In manette è finito un uomo di Bevilacqua dopo un controllo dei carabinieri, che hanno notato il collegamento all'illuminazione pubblica e si sono insospettiti

Un altro caso di furto aggravato di energia elettrica è stato scoperto nella Bassa veronese. I carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Legnago, nel corso di alcuni controlli, hanno tratto in arresto L.A., cittadino italiano di origini marocchine, residente a Bevilacqua e pregiudicato. 

Ad insospettire i militari, sono stati alcuni cavi che da un palo dell'illuminazione pubblica finivano nella casa di Bevilacqua dove era presente L.A.. Le forze dell'ordine hanno così deciso di vederci chiaro e sono entrate nell'abitazione, dove hanno potuto appurare che effettivamente la corrente elettrica proveniva dal lampione, nonostante delle opere in muratura ne celassero l'allacciamento abusivo.
L'uomo è stato quindi condotto in caserma e dichiarato un arresto, prima di essere accompagnato la proprio domicilio in attesa del processo per direttissima. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Casa

    Ristrutturare casa: come riconoscere un muro portante

  • social

    Boom del social fitness: come tenersi in forma da casa

  • social

    Concorso Volotea: VOTATE “VERONA FOR ALL”

Torna su

Canali

VeronaSera è in caricamento