Furto e documenti falsi, due arresti della polizia stradale di Verona

Il ladro è stato bloccato al casello di Verona Nord dopo aver portato via, insieme a due complici, la borsetta di una tabaccaia di Fumane. Fermato anche un 44enne straniero che durante un controllo ha esibito una carta d'identità contraffatta

Foto di repertorio

Due arresti sono stati eseguiti giovedì scorso, 20 febbraio, dalla polizia stradale di Verona. Gli uomini del comandante Girolamo Lacquaniti sono riusciti a bloccare un ladro in fuga al casello di Verona Nord ed hanno anche fermato un cittadino straniero trovato in possesso di una carta d'identità contraffatta.

L'arrestato per furto è un cittadino che vive nel campo nomadi di Forte Azzano, a Verona. Probabilmente, da tempo aveva messo nel mirino insieme a due complici una tabaccaia di Fumane. Il colpo è scattato giovadi, dopo la chiusura della tabaccheria. La titolare ha raggiunto la sua auto con l'incasso della giornata nella borsatta. Entrata nella sua vettura, ha messo la borsetta sul sedile passeggero e in quel momento un uomo ha aperto la portiera e si è impossessato della borsa. La vittima del furto ha chiamato le forze dell'ordine che hanno diramato l'allerta. Sono stati avvisati anche gli agenti della Stradale, che hanno presidiato le possibili vie di fuga. Tra queste, c'era anche il casello di Verona Nord, dove i poliziotti hanno fermato la Peugeot guidata dal cittadino nomade. Al suo interno, è stata trovata la borsetta rubata e parte della refurtiva, che probabilmente i tre ladri si erano già spartiti. Sono in corso ulteriori indagini per rintracciare anche i complici dell'arrestato.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L'altro arresto è avvenuto intorno alle 23 di giovedì. Un cittadino straniero di 44 anni, senza fissa dimora in Italia, è stato controllato mentre si trovava in auto con altri tre uomini provenienti dell'Est Europa. Tutti avevano precedenti penali per furto e probabilmente la loro era una ricognizione in vista di un futuro colpo. Il 44enne è stato arrestato perché ha fornito una carta d'identità falsa, come falsa era anche la patente mostrata da un suo compagno di viaggio.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Due classi chiuse per casi positivi al virus nel Veronese: «Rispettate le precauzioni»

  • Per gli otto comuni veronesi confinanti col Trentino 4 milioni di euro

  • Picchiata dal marito: luna di miele da incubo per una sposa veronese

  • Nuovi 40 casi positivi al virus nel Veronese e 1.987 gli isolati: tutti i Comuni di riferimento

  • La fuga dopo la rapina diventa un incidente mortale: perde la vita una 29enne

  • Innamorata di un ragazzo, genitori non approvano e la tengono chiusa in casa

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
VeronaSera è in caricamento