Cronaca Valverde / Via Luigia Poloni

Furto al distretto sanitario, spariscono quasi 4000 euro

I ladri si sarebbero infilati nella struttura durante il giorno, restando all'interno durante l'orario di chiusura per agire poi indisturbati. La polizia sospetta la presenza di un complice

Che la provincia in questo periodo sia tempestata di furti è ormai cosa nota, eppure ci sono casi che continuano a stupire, proprio come quello al distretto sanitario in via Poloni, dove ieri mattina gli impiegati non hanno potuto fare a meno di notare la misteriosa "scomparsa" di almeno duemila euro dalla loro cassaforte, oltre alla "sparizione" di alcune buste, a loro volta piene di soldi e che potrebbero far salire l'ammontare del bottino fino a quota quattromila euro.

OBIETTIVO DESIGNATO - Ad essere onesti non è questa la prima volta che gli uffici del distretto finiscono nel mirino dei malviventi: nei giorni scorsi gli impiegati avevano già allertato la polizia denunciando un furto e a metà novembre si era registrata la scomparsa di alcuni timbri molto importanti. Un furto a un altro distretto era stato messo a segno qualche mese fa. In quel caso a Borgo Roma, in via Bengasi. Si erano portati via una cassaforte da 400 chili, con quello che c'era dentro, circa novemila euro. La polizia comincia ora a sospettare che possa esserci un basista, qualcuno all'interno della struttura che lavora con i ladri o, più semplicemente, qualcuno che abbia lavorato nella struttura di recente per lavori o manutenzione e che quindi conosca bene gli edifici.

NOTTE IN BIANCO - Ora polizia e scientifica, intervenuti nel caso di via Poloni e in piena fase d'indagini, presentano le prime ricostruzioni dei fatti. L'ipotesi più verosimile è che i ladri si siano fatti chiudere dentro durante l'orario di chiusura, sabato alle 13, visto che nessuno degli ingressi o delle finestre sembra presentare segni di scasso. In seguito, durante la notte, i malviventi avrebbero agito con calma, prima aprendo la cassaforte grazie all'aiuto di un flessibile poi, forse delusi dal bottino che risultava più magro del previsto, avrebbero cercato altro denaro, ripiegando quindi su quello contenuto nelle buste. Sul posto, a caccia di impronte, l carabinieri della scientifica battono ora palmo a palmo gli uffici saccheggiati.

 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Furto al distretto sanitario, spariscono quasi 4000 euro

VeronaSera è in caricamento