Giovedì, 28 Ottobre 2021
Cronaca Borgo Trento / Viale Nino Bixio

Strappa di dosso collane d’oro a due donne nel giro di pochi minuti: denunciato a Verona un 21 enne

Il primo furto in via Nino Bixio, seguito da un nuovo episodio questa volta a bordo di un autobus ai danni di un'anziana signora

«Furto con strappo continuato, resistenza a Pubblico Ufficiale e porto di armi od oggetti atti ad offendere», sono questi i reati contestati ad un 21enne cittadino marocchino bloccato giovedì pomeriggio dagli agenti delle Volanti dopo aver messo a segno due colpi nel giro di pochi minuti. È quanto si apprende da una nota della questura scaligera, seconda la quale il giovane risulterebbe «irregolare sul territorio nazionale» e sarebbe stato «già noto alle forze dell’ordine per precedenti per furto». In base alla ricostruzione dei fatti fornita dalla questura, il 21 enne avvrebbe «avvicinato in pieno giorno due donne nel quartiere di Borgo Trento, per poi strappare di dosso alle due vittime le catenine d’oro».

Il primo furto, sarebbe avvenuto in via Nino Bixio insieme ad un complice, poco dopo le 14. La polizia spiega che i due giovani avrebbero avvicinato una signora e le avrebbero quindi strappato di dosso una catenina d’oro per poi darsi alla fuga. Dopo pochi minuti, il giovane avrebbe messo a segno anche un altro colpo in via Colombo, questa volta a bordo di un autobus. Anche in questo caso, il 21enne si sarebbe avvicinato ad una signora anziana e le avrebbe strappato dal collo una collanina d’oro, per poi fuggire.

Tuttavia, due cittadini che sarebbero stati presenti sul posto, avrebbero subito segnalato al 113 quanto appena accaduto all’anziana signora, fornendo indicazioni preziose per l’individuazione dell'autore del furto. Grazie alla sinergia tra i poliziotti delle centrale operativa della questura e gli agenti delle volanti presenti sul territorio, il 21 enne è stato prontamente rintracciato mentre avrebbe cercato di nascondersi all’interno di un bagno chimico presente in via Catena.

Dagli accertamenti immediatamente avviati, i poliziotti spiegano di essere riusciti a «ricostruire la vicenda» e - grazie alle descrizioni fornite dalle vittime e alle immagini del sistema di videosorveglianza acquisite - ad «incastrare il colpevole». Il giovane, che avrebbe tentato di fuggire «opponendosi attivamente ai poliziotti», avrebbe avuto ancora occultati all’interno del suo marsupio «un taglierino e il pezzo di una collana d’oro». Al termine degli accertamenti, il giovane è stato denunciato per furto aggravato continuato, resistenza a Pubblico Ufficiale e porto abusivo di armi od oggetti atti ad offendere.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Strappa di dosso collane d’oro a due donne nel giro di pochi minuti: denunciato a Verona un 21 enne

VeronaSera è in caricamento