Domenica, 24 Ottobre 2021
Cronaca

Si fingono fotografe e borseggiano i turisti: arrestate due donne

Un uomo si è insospettito dopo aver notato le numerose foto fatte allo stesso monumento e ha segnalato le due ad una pattuglia che stava vigilando a piedi sul centro storico

Si aggiravano tra i turisti con una macchina fotografica in mano, mettendo a segno i loro colpi nelle vicinanze dei monumenti più importanti e visitati. Non hanno tenuto in considerazione però un attento villeggiante che, insospettitosi per la quantità di fotografie fatte dalle due a un unico obiettivo, il balcone di Giulietta, ha pensato bene di avvisare due carabinieri che di pattuglia a piedi stavano vigilando il centro storico della città scaligera.

I militari dell’Arma, dopo aver raccolto la descrizione delle ragazze, si sono messi sulle loro tracce e, non appena le due hanno preso di mira l’ennesima vittima, una 13enne americana, sono intervenuti.
La minore, che stava visitando la “Casa di Giulietta” con i suoi genitori, si è trovata sommersa dalla calca e dalle due ladre che, dopo aver fatto finta di essere state spintonate dalla folla, le hanno trafugato dalla borsa i suoi soldi.
I carabinieri a quel punto sono subito intervenuti e, dopo aver recuperato la refurtiva, restituita alla giovane turista americana, hanno tratto in arresto per furto aggravato e continuato in concorso le due borseggiatrici, bulgare, di 21 e 23 anni.
I. E. e G. V., dopo la convalida dell’arresto sono state giudicate con rito direttissimo e condannate a 4 mesi di reclusione e 200 €uro di multa con pena sospesa.
Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Si fingono fotografe e borseggiano i turisti: arrestate due donne

VeronaSera è in caricamento