menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
I carabinieri in corso Porta Nuova a Verona

I carabinieri in corso Porta Nuova a Verona

Giovanissimi, rubano la borsa ad una cameriera e vengono inseguiti da un collega

I carabinieri di Verona erano impegnati nei servizi di contrasto ai reati predatori per il Black Friday, quando sono stati chiamati all'intervento in due occasioni che hanno portato alla denuncia di tre persone

Tre persone sono state denunciate dai carabinieri di Verona, impegnati a contrastare furti e taccheggi in occasione del Black Friday. Nelle ultime 48 ore infatti la sezione radiomobile scaligera è intervenuta a Veronetta e nella zona di Porta Nuova. 

Nel primo caso è stato denunciato S.I., moldavo di 53 anni pregiudicato, che si sarebbe reso responsabile di un taccheggio ai danni del supermercato IN'S. Nell'altro invece un ragazzo ed una ragazza avrebbero messo a segno il furto con destrezza di una borsa all'interno di un noto ristorante del centro, ai danni di una cameriera pronta ad iniziare il servizio. M.M., studente di 17 anni, e P.S., 18enne disoccupata, entrambi veronesi, intorno alle 14.45 di giovedì stavano passeggiando davanti alla vetrata del locale e, una volta notato il cambio turno di una cameriera, avrebbero aspettato il momento propizio per prendere la borsa appoggiata su uno sgabello rivolto verso la vetrina. 
I due giovani a quel punto sarebbero scappati, ma sono stato inseguiti dal collega della derubata, un cameriere che ha assistito alla scena e chiesto l'intervento del 112: M.M. è riuscito a fuggire a differenza di P.S., che è stata raggiunta contemporaneamente dal suo inseguitore e dalla pattuglia del Radiomobile che si trovava in zona. Una volta bloccata, la ragazza si sarebbe dimostrata risoluta e loquace provando a smentire le accuse e arrivando anche a dire di non conoscere il ragazzo con cui si accompagnava a braccetto. Versione che però è stata smentita dai filmati delle telecamere del ristorante, così la 18enne, non potendo continuare a mentire, avrebbe chiamato il complice minorenne, che sarebbe tornare sul luogo del misfatto e avrebbe riportato la borsa rubata, subito restituita alla denunciante.
I due quindi sono stati accompagnati in caserma e perquisiti. Una volta concluse le formalità di rito, sono stati denunciati a piede libero alle competenti autorità giudiziarie di Verona e Venezia.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Casa

    Ristrutturare casa: come riconoscere un muro portante

  • social

    Boom del social fitness: come tenersi in forma da casa

  • social

    Concorso Volotea: VOTATE “VERONA FOR ALL”

Torna su

Canali

VeronaSera è in caricamento