Cronaca Centro storico / Via Giuseppe Mazzini

Ragazza di 22 anni ruba in un negozio di via Mazzini e viene fermata dai Militari

Erano circa le 14.00 di ieri lunedì 8 febbraio quando in un negozio di abbigliamento di via Mazzini, una 22enne albanese rubava dei vestiti per la somma complessiva di 300 euro

L'episodio è avenuto durante il primo pomeriggio di ieri, lunedì 8 febbraio, quando erano circa le ore 14.00. Una ragazza 22enne di nazionalità albanese si trovava all'interno del negozio di abbigliamento sito in via Mazzini "AW Lab", dove era entrata con l'intento di commettere un furto.

La giovane si era infatti impossessata illecitamente di tre paia di magliette e due pantaloni, del valore complessivo di circa 300 euro, rimuovendo gli appositi sensori antitaccheggio ed uscendo senza pagare. Tuttavia, insospettito dall'atteggiamento della ragazza, il responsabile del negozio si è messo sulle sue tracce e per un tratto l'ha inseguita ad andatura normale. La 22enne, vistasi scoperta, ad un certo punto ha però improvvisamente iniziato a correre, costringendo il suo inseguitore ad accelerare il passo.

Alla fine la fuga dell'autrice del furto si è conclusa dinanzi alla Sinagoga di Verona, dove di guardia si trovava una pattuglia di Militari. Uno di loro è sceso dall'auto e ha bloccata la 22enne che poco dopo è stata consegnata alla Polizia. Per lei l'accusa è di "furto aggravato", l'arresto è stato convalidato e nella giornata odierna si è tenuta l'udienza con il processo che è però stato rinviato in data 21 giugno. Nel frattempo per la ragazza è scattato l'obbligo di firma quotidiana nel Comune di residenza presso la rispettiva Stazione dei Carabinieri.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ragazza di 22 anni ruba in un negozio di via Mazzini e viene fermata dai Militari

VeronaSera è in caricamento