Mercoledì, 20 Ottobre 2021
Cronaca Centro storico / Via Pallone

Non si fermano i furti sulle auto parcheggiate: due nuovi arresti della Polizia

Due soggetti magrebini sono stati arrestati dalla Polizia nella serata di venerdì 18 novembre, dopo che avevano rotto il finestrino di una BMW, parcheggiata in via Pallone, per rubare gli effetti personali lasciati a bordo dal proprietario

Il fatto risale a venerdì 18 novembre, quando due cittadini in procinto di recarsi fuori a cena, hanno parcheggiato la propria autovettura nei pressi di via Pallone. Una volta scesa, la coppia si è avveduta della presenza nel parcheggio che fiancheggia le mura, di due soggetti che si aggiravano in modo sospetto scrutando all'interno delle automobili di grossa cilindrata lì posteggiate.

Al loro ritorno dalla cena insieme, quando erano ormai circa le 23.00, i due cittadini prima di risalire sulla propria auto e rincasare, hanno nuovamente visto gli stessi soggetti già notati in precedenza, i quali anche in questo caso gironzolavano con fare furtivo attorno ai veicoli in sosta. A questo punto, i due solerti cittadini si sono convinti della necessità di contattare le forze dell'ordine, affinché quantomeno venisse eseguito un sopralluogo e un controllo.

Le Volanti della Polizia sono immediatamente intervenute sul posto e proprio mentre gli Agenti si stavano facendo spiegare dai cittadini che li avevano sollecitati quale fosse la situazione, all'improvviso è scattato l'allarme di una BMW parcheggiata poco distante. Subito dopo due figure nella semioscurità sono state intraviste fuggire in direzione dei vicini giardinetti, nel disperato tentativo di far perdere le loro tracce. Ma per gli Agenti già presenti sul posto è stato piuttosto facile riacciuffare nel giro di breve tempo i due malfattori.

Una volta fermati i due soggetti di nazionalità magrebina, gli Agenti hanno appurato che la vettura della quale era scattato l'allarme, presentava il finestrino frantumato con un sasso. Addosso ai due fermati sono inoltre stati trovati alcuni effetti personali riconducibili al proprietario della BMW che li aveva lasciati incustoditi a bordo della vettura. Per i due Magrebini è quindi scattato l'arresto con l'accusa di furto aggravato. Nel tardo pomeriggio di sabato è arrivata la convalida con la misura cautelare dell'obbligo di firma.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Non si fermano i furti sulle auto parcheggiate: due nuovi arresti della Polizia

VeronaSera è in caricamento