menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Tentano di forzare la portiera di un'auto in sosta in via Belluno. Arrestati

Sono D.H., ventunenne originario di Piove di Sacco, e J.C., veronese di 37 anni. Sono stati bloccati dalla polizia, allertata dalla telefonata di un cittadino

Sabato, 8 settembre, la polizia di Verona ha sventato un tentativo di furto, compiuto da due uomini ad un'auto in sosta in via Belluno. I due arrestati sono D.H., ventunenne originario di Piove di Sacco, e J.C., veronese di 37 anni. 

Intorno alle 15 di sabato, un cittadino ha chiamato la centrale operativa per segnalare la presenza di due uomini che si stavano aggirando in modo sospetto tra le auto parcheggiate nell'area che affaccia sul Parco dell'Adige. Una volante della polizia si è precipitata sul posto ed ha intercettato vicino ad un'auto parcheggiata i due soggetti segnalati. Alla vista dei poliziotti, i due hanno tentato di fuggire a bordo della loro auto, posizionata in modo da coprire il loro tentativo di furto.

Bloccata la fuga dei due sospetti, gli agenti hanno rilevato sulla portiera del veicolo preso di mira dai ladri, evidenti segni di forzatura: la serratura, completamente divelta, è stata trovata a terra e, poco distante, è stata recuperata la forbice da elettricista che uno dei due aveva lanciato tra le sterpaglie. Probabilmente, l'obiettivo dei malviventi era quello di forzare la portiera dell'auto per impossessarsi della borsa di una donna di 37 anni.

D.H. e J.C. sono stati arrestati per furto aggravato. Dopo la convalida degli arresti, i due sono stati condannati a 7 mesi di reclusione e 300 euro di multa, con pena sospesa.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Benessere

    Pasta di legumi: benefici e ricetta

  • social

    Aperti online i Casting dello Zecchino d’Oro

  • social

    L'Acqua in uno scatto: concorso a premi

Torna su

Canali

VeronaSera è in caricamento