Lunedì, 18 Ottobre 2021
Cronaca Via Pontara Sandri

Cercano di rubare 40 kg di pesce d'allevamento: arrestati

All'arrivo dei poliziotti i due delinquenti hanno cercato di fuggire, ma sono stati scoperti nei campi vicini. Acqua e fango sui vestiti li hanno immediatamente traditi

In un momento di crisi come quello attuale furti e rapine sono divenuti molto più comuni, ma appare comunque curioso il tentativo di due stranieri che, alla ricerca di una buona refurtiva, hanno finito per privilegiare branzini e sogliole.

PESCA NOTTURNA - Un furto di 40 kg. di pesce d’allevamento è stato infatti scoperto dai poliziotti delle volanti con l’arresto dei responsabili: un uomo ed una donna di nazionalità rumena che, nel tentativo di sottrarsi alle proprie responsabilità, hanno costretto la polizia ad inseguirli per i campi limitrofi all’azienda vittima del furto: “La sorgente”, sita in località Cava di via Pontara Sandri, zona Borgo Venezia. Ciò nonostante, gli agenti intervenuti, senza mai perdere di vista la coppia di ladruncoli sono riusciti ad acciuffarli, come pure a recuperare l’intera refurtiva di prodotti ittici seminati lungo la fuga, avvalendosi nella perlustrazione della buia area anche di un trattore messo a disposizione del titolare dell’azienda, lo stesso che, al suonare dell’allarme aveva subito segnalato l’episodio al 113.

SENZA CORRENTE - Quanto alle modalità del furto, i due rumeni, per compierlo erano riusciti ad individuare il quadro elettrico dell’azienda e a staccarne il funzionamento escludendo l’energia elettrica, però, la loro intrusione è stata rilevata comunque dal sistema di allarme che è scattato pur in assenza di corrente. Una volta intercettati e bloccati, i due rumeni emanavano un forte odore di pesce, avevano gli abiti intrisi d’acqua e fango a livello delle ginocchia e gomiti, circostanze inequivocabili del furto appena consumato come pure della presenza, a poca distanza da loro, di un sacco grande e nero, di quelli utilizzati per i rifiuti, come pure uno zaino, ambedue ricolmi del pesce asportato dalle vasche. L’odierna udienza per direttissima ha visto la convalida dell’arresto dei due ladri rumeni e nei loro confronti il giudice ha disposto la comminato la pena di mesi 5 e giorni 10 di reclusione, nonché il pagamento di euro 400,00 di multa, pena sospesa.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cercano di rubare 40 kg di pesce d'allevamento: arrestati

VeronaSera è in caricamento