menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Raffica di furti a Verona: due cubani sorpresi al Crowne Plaza e uno all'Ovs

Un polacco sorpreso a rubare abbigliamento nel negozio di Via Roma a Verona, mentre altri due cubani hanno tentato di portare via una borsa agli ospiti dell'hotel via Belgio

Sono tre gli arresti dei militari della Compagnia dei Carabinieri di Verona per due furti distinti commessi tra mercoledì 2 e giovedì 3 settembre. Il primo arresto è stato operato dai carabinieri della Stazione di Verona principale per un furto in centro al negozio “OVS”. Un cittadino polacco, K. T. R.l, classe ’93, già noto ai militari operanti in quanto arrestato il giorno di ferragosto per il furto di alcuni occhiali, è stato sorpreso ad rubare alcuni capi d’abbigliamento. Immediatamente bloccato dalla sicurezza del negozio e dai carabinieri di quartiere di servizio nel centro città è comparso in mattinata davanti al Giudice dott. Piziali, che ha convalidato l’arresto e concessogli i termini a difesa rinviando il processo al 21 ottobre.

Di altro tenore è invece il furto commesso da due Cubani all’Hotel Crowne Plaza di via Belgio. S. S. S. B., classe ’64 e R. P. M., classe ’75, sono tranquillamente entrati nella struttura fingendosi turisti ed una volta raggiunta la sala da pranzo hanno notato dove gli ospiti in partenza, che stavano consumando la prima colazione, lasciavano i bagagli. Nel giro di pochi minuti sono riusciti ad impossessarsi di una borsa con all’interno uno smartphone, documenti e portafoglio. Sorpresi dalla proprietaria hanno tentato di fuggire, ma anche in questo caso, grazie alla collaborazione tra gli addetti alla sicurezza dell’Hotel e la gazzella dell’Arma intervenuta nel giro di pochi istanti, i due sono stati bloccati poco distante ed assicurati alla giustizia. La refurtiva, interamente recuperata è stata riconsegnata alla legittima proprietaria ed i due ai quali Giudice ha concesso i termini a difesa compariranno in udienza nel processo per direttissima il giorno 8 ottobre. Nel frattempo l’uomo, gravato da precedenti specifici, sarà sottoposto all’obbligo di firma presso la Questura di Milano, dove ha dichiarato di avere un domicilio.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeronaSera è in caricamento