Valpantena e Montorio nel mirino dei ladri, segnalazioni via Facebook

In via Clocego, dei malviventi hanno rotto una finestra per entrare in un'abitazione. E poi presenze sospette e biciclette rubate. Dopo aver chiamato le forze dell'ordine, i cittadini si tengono in allerta tramite i social network

Finestra rotta dai ladri (Foto Facebook - Valpantena più sicura)

Ieri, 9 gennaio, un tentato furto in via Clocego, a Poiano. Il ladro o i ladri hanno rotto una finestra per entrare in un'abitazione, ma probabilmente sono scappati a mani vuote quando hanno sentito i rumori dei padroni di casa che stavano al piano superiore. Martedì, 8 gennaio, altri ladri avvistati in via Pietro Caliari e, sabato 5 gennaio, una bici rubata in zona Ponte Florio a Montorio.

Le zone della Valpantena e di Montorio a Verona sembrerebbero in questi giorni nel mirino dei ladri, pronti anche ad entrare nelle abitazioni pur di rubacchiare qualcosa. I cittadini veronesi hanno segnalato i vari casi ai carabinieri, che sono più volte intervenuti per indagare sui singoli fatti. Ma per aumentare l'attenzione di tutti, sono particolarmente utilizzati i gruppi Facebook. «Valpantena più sicura» e «Montorio Veronese Sicuro» sono solo alcuni esempi di gruppi in cui i cittadini possono segnalare presenze sospette o casi acclarati di furto.
L'importante è che prima di informare gli altri cittadini di un reato, siano prima informate le forze dell'ordine.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Rischio Covid: regioni gialle, arancioni o rosse? In arrivo cambiamenti

  • Covid, ecco il "tampone multiplex": a Negrar un unico test per riconoscere tre diversi virus

  • La zona "gialla plus" di Zaia peggio di quella arancione? Commercianti aperti, senza clienti

  • Terapia anti-Covid scoperta dall'università di Verona, l'Fda la autorizza

  • Coronavirus: in Veneto 18 morti da ieri sera, Verona provincia con più casi attuali e decessi

  • Coronavirus, a Verona tornano a salire i ricoveri in terapia intensiva

Torna su
VeronaSera è in caricamento