Piscine insicure, alle Santini derubati di soldi e cellulari almeno otto utenti

Hanno fatto subito denuncia ai carabinieri che hanno raccolto varie testimonianze. I sospetti si concentrano su un ragazzo che girava con un asciugamano in testa

Piscine Santini (foto di repertorio)

Bivacchi e occupazioni abusive da un parte, furti dall'altra. C'è un problema con la sicurezza all'interno delle piscine di Verona. La settimana scorsa nel centro federale di nuoto di viale Galliano era stato interessato da un'occupazione abusiva da parte di un gruppo di trenta ragazzi. Ieri pomeriggio 2 luglio, invece, alle piscine Santini di via Villa una raffica di furti è stata denunciata dagli utenti.

A L'Arena, la madre di alcuni ragazzi derubati ha riferito che sono almeno otto le vittime. Sono stati portati via soldi e cellulari e i furti sono stati denunciati immediatamente ai carabinieri. I militari hanno raccolto varie testimonianze e i sospetti di chi era stato derubato si sono concentrati su un giovane che girava tra le piscine con un asciugamano in testa.

Il personale delle Santini si è difeso dicendo che per custodire gli oggetti di valore ci sono gli armadietti. Ma alcuni utenti hanno chiesto un po' più di sicurezza.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La città di Verona con le sue inestimabili meraviglie diventa protagonista in tv sulla Rai

  • A Verona la migliore escort dell'anno 2019: «Prima facevo l'aiuto cuoco»

  • Vince 75mila euro a L'Eredità e si taglia i capelli con Flavio Insinna

  • Possibili rischi per la salute, ritirato formaggio prodotto a Cerea

  • Donna morta annegata nella Bassa veronese: recuperato il cadavere

  • Omicidio a Verona: ammazza una 51enne e confessa due giorni dopo

Torna su
VeronaSera è in caricamento