rotate-mobile
Domenica, 16 Gennaio 2022
Cronaca

Furti nelle case degli orafi, sgominata banda di sinti

La loro attivit aveva fruttato circa un mione di euro. Arrestate una trentina di persone del Garda

Erano specializzati in furti nelle case dei rappresentanti orafi del Nord e Centro Italia e avevano messo a segno una serie di colpi per un bottino complessivo di un milione di euro. A finire in manette nelle prime ore di oggi i componenti di un'organizzazione criminale, una trentina di origine sinta, residenti tra Mestre e il lago di Garda, tutti legati tra loro da vincoli di amicizia o parentela.

Nelle prime ore di stamane i militari dell'Arma, con l'ausilio di unità cinofile e elicotteri, hanno eseguito una trentina di provvedimenti cautelari e perquisizioni. Le azioni criminali, con l'utilizzo di molti mezzi, sono state compiute soprattutto nell'area tra il Veneto, il Trentino Alto Adige e la Lombardia. Le indagini, avviate nei primi mesi del 2010, hanno permesso di individuare anche una rete di ricettatori e una sorta di "seconda linea", formata da donne e ragazzi, pronta a intervenire per garantire ai ladri l'impunità o per sviare gli accertamenti.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Furti nelle case degli orafi, sgominata banda di sinti

VeronaSera è in caricamento