menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Furti e prostituzione, presa banda di rumeni

Furti e prostituzione, presa banda di rumeni

Furti e prostituzione, presa banda di rumeni

Bloccati a Peschiera, tra le accuse anche il traffico di clandestini

Una banda romena costituita da dieci persone è stata sgominata dai carabinieri di Peschiera. L’organizzazione criminale, con diversi contatti al di fuori del suolo italiano, operava in più settori della malavita.

Gestiva un giro di circa 25 prostitute dell’età media di vent’anni, offrendo loro protezione e appoggio, il tutto per un introito di circa 300 mila euro. Di loro competenza era anche l’organizzazione di viaggi clandestini verso l’Italia dall’Est europeo, che fruttavano loro circa 100 mila euro. Viaggi, tra l’altro, intercettati per ben due volte dalla polizia bulgara su segnalazione dei carabinieri.

Altra attività della banda era quella della clonazione delle carte di credito. Avvalendosi di software all’avanguardia, i malfattori catturavano i codici segreti di bancomat e carte di credito che poi duplicavano e utilizzavano in interscambi a livello internazionale. Dalle informazioni in mano alle forze dell’ordine, risultano duplicate più di 1.500 carte per un giro d’affari di circa 500 mila euro.

La banda, grazie alle intercettazioni, è stata inoltre accusata di numerosi furti, in abitazioni e chiese, nelle zone di Verona e Brescia.
Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Casa

    Ristrutturare casa: come riconoscere un muro portante

  • social

    Boom del social fitness: come tenersi in forma da casa

  • social

    Concorso Volotea: VOTATE “VERONA FOR ALL”

Torna su

Canali

VeronaSera è in caricamento