Mercoledì, 20 Ottobre 2021
Cronaca

Razziavano i centri commerciali, 2 arresti e 11 denunce

I militari dell'Arma hanno scoperto che il gruppo, per eludere i sistemi antitaccheggio, utilizzava borse schermate, preparate da un rumeno e un lituano che sono stati arrestati dopo l'ultimo colpo

Razziavano i negozi dei centri commerciali di Verona e della provincia. Dell’accusa di furto aggravato dovranno rispondere 13 persone, di cui 2 arrestati dai carabinieri della Compagnia di Verona, che, nel corso di un’operazione partita da alcune denunce presentate dai negozianti stufi di dover fare i conti con i quotidiani ammanchi di merce dagli scaffali dei loro negozi, hanno scoperto il sistema utilizzato da un gruppo di ragazzi, tutti di età compresa tra i 16 e i 30 anni, che sistematicamente nei fine settimana facevano incetta di prodotti di ogni tipo, dagli occhiali da sole, agli apparecchi tecnologici, fino ad arrivare ai profumi e ai capi d’abbigliamento.

I militari dell’Arma hanno scoperto che il gruppo, per eludere i sistemi antitaccheggio, utilizzava borse schermate, preparate da un rumeno e un lituano che sono stati arrestati dopo l’ultimo colpo.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Razziavano i centri commerciali, 2 arresti e 11 denunce

VeronaSera è in caricamento