menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

61enne si finge un funzionario per recuperare un credito e truffa una donna

I carabinieri lo hanno bloccato fuori dalla casa della vittima, alla quale aveva fatto firmare una ventina di cambiali in bianco, per un importo superiore ai 3.000 euro

Un insospettabile 61enne, collaboratore di un istituto per il recupero crediti, è stato arrestato lunedì mattina dai carabinieri della stazione di Bussolengo, dopo aver truffato poco prima una donna, costringendola a firmare una ventina di cambiali in bianco, per un importo superiore ai 3.000 euro.

Al fine di recuperare con un raggiro il debito effettivamente maturato da un parente della vittima, l’uomo ha finto di essere un ufficiale giudiziario incaricato dal Tribunale per il recupero forzoso della somma dovuta, esibendo alla donna un falso tesserino di riconoscimento.
Ma in strada il truffatore ha trovato i carabinieri, che hanno svelato il suo disegno criminoso e gli hanno sequestrato anche le cambiali in bianco.

Martedì mattina l’uomo è stato condotto davanti al tribunale di Verona che, dopo la convalida dell’arresto, ne ha disposto la misura cautelare degli arresti domiciliari nel comune di residenza, in provincia di Brescia.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • social

    Non siete soli: lettera canzone dedicata agli studenti

  • social

    La Storia di Verona: da oggi in libreria e in edicola

  • Benessere

    Melograno: antiossidante e brucia grassi, ma non solo

  • social

    4 Maggio Star Wars Day

Torna su

Canali

VeronaSera è in caricamento