Funerale troppo affollato, denunciati due titolari delle pompe funebri

Violati gli obblighi introdotti dal dpcm del 9 marzo. Gli agenti di polizia hanno sorpreso circa una trentina di persone nei locali di una casa funeraria di Bussolengo

Foto di repertorio

Due fratelli veronesi, titolari di un'agenzia di pompe funebri, sono stati denunciati per aver organizzato un funerale, con la presenza di diverse decine di persone, nei locali di una casa funeraria di Bussolengo. Il decreto del presidente del consiglio Giuseppe Conte dello scorso 9 marzo vieta, infatti, la celebrazione di cerimonie religiose e civili per limitare i contagi da coronavirus. Per questo i due veronesi sono stati segnalati all'autorità giudiziaria per la violazione dell'articolo 650 del codice penale, il quale punisce le inosservanze dei provvedimenti delle autorità.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il rito funebre è stato scoperto dagli agenti della polizia stradale, impegnati insieme ai colleghi e alle altre forze dell'ordine nel controllo del territorio. Vigili, poliziotti, carabinieri, tutti sono impegnati nel verificare che i cittadini rispettino i divieti introdotti per bloccare la diffusione del virus.
Gli operatori della Stradale di Verona avevano fermato un'auto e avevano chiesto ai passeggeri dove erano diretti. Stavano tutti andando ad un funerale. I poliziotti si sono quindi fatti indicare il luogo di questa cerimonia e subito si sono diretti lì. Al loro ingresso nella casa funeraria, gli agenti hanno visto circa trenta partecipanti al rito funebre, i quali erano convinti di non violare nessuna norma.
Dopo le spiegazioni offerte dagli operatori della Stradale, i partecipanti hanno lasciato il luogo della cerimonia. È stato concesso di rimanere fino al termine delle esequie solo ai parenti più prossimi del defunto, evitando così che si formasse un'assembramento di persone. E per gli organizzatori della cerimonia è scattata la denuncia.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Arriva App di biosorveglianza targata Veneto e Luca Zaia annuncia un'«ordinanza innovativa»

  • Lo studio a Negrar: «Minore è la quantità di virus, meno gravi i sintomi della malattia»

  • Nuova ordinanza a Verona contro il virus: le tre "aree" della città e tutti i divieti in vigore

  • Contro gli assembramenti, provvedimenti diversificati e "zone rosse" a Verona

  • Hellas Verona - Genoa, probabili formazioni | Difesa gialloblù in emergenza

  • Polemica su Crisanti, il professor Palù: «È un mio allievo esperto di zanzare»

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
VeronaSera è in caricamento