Mercoledì, 23 Giugno 2021
Cronaca Centro storico / Via dello Zappatore

Delitto di Corrubbio: depositate le motivazioni della sentenza di condanna di Mossoni

Franco Mossoni ha agito in modo lucido e sistematico. Questo è quanto dichiarato dalla condanna inflittagli per l'omicidio di Federica Giacomini. Lo riferisce il Corriere del Veneto

20 anni di reclusione e altri 10 anni da scontare in una struttura di sicurezza: questa è la condanna inflitta a Franco Mossoni, nel settembre 2015, per l'omicidio dell'ex compagna Federica Giacomini. A fine dicembre sono state depositate le motivazioni della sentenza di condanna. Lo riferisce il Corriere del Veneto che riporta alcuni stralci delle 22 pagine di motivazioni.

Lucido, sistematico e per nulla incoerente. Questo è il profilo che emerge del 56enne bresciano che viveva a Corrubbio di Negarine con l'ex pornostar. Per il giudice Guido Taramelli, sia l'omicidio che l'occultamento di cadavere sono stati operati con lucidità e in modo programmato. Per esempio, si legge nelle motivazioni, la violenza con cui è stata colpita la donna sarebbe testimonianza di un livore covato da tempo, perciò l'omicidio non sarebbe stato dovuto a un raptus improvviso. Citando la sentenza: "cinque colpi sono il segno di un accanimento mirato a ottenere la certezza anche visiva dell’evento, propria di chi nutre odio da sfogare. Non era peraltro la prima volta che Mossoni dimostrava la propria indole violenta tra le mura domestiche".

L'indole violenta e l'assenza di rimorso sono per il giudice la prova di quanto Mossoni sia un soggetto pericoloso.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Delitto di Corrubbio: depositate le motivazioni della sentenza di condanna di Mossoni

VeronaSera è in caricamento