Cronaca

Lo vede mentre cerca di forzare una finestra di una casa vicina e chiama i carabinieri

È stato un residente di Dossobuono a notare l'individuo e ad avvisare il 112: giunti sul posto, i militari hanno rintracciato l'individuo che ha opposto resistenza, ma alla fine è stato condotto nella caserma di Villafranca

I carabinieri di Villafranca

Lo hanno sorpreso mentre cercava di introdursi in una casa e alla fine è finito in manette. Sono stati i carabinieri dell'Aliquota Radiomobile di Villafranca di Verona ad arrestare L.A., cittadino di origine marocchina classe 1980 e in Italia senza fissa dimora, per i reati di tentato furto aggravato e resistenza e minaccia a pubblico ufficiale.

Erano le prime luci della mattinata, quando al 112 è arrivata la richiesta di intervento da parte di un cittadino di Dossobuono, che aveva notato una persona intenta a forzare dall'esterno la finestra di un'abitazione vicino alla sua: all'arrivo della pattuglia l'individuo è stato trovato in possesso di un’asta metallica con la quale aveva creato un’apertura per accedere nella casa (che poi è risultata essere disabitata).
Immediatamente bloccato dai carabinieri, L.A. avrebbe tentato a più riprese di liberarsi per sfuggire, spingendoli energicamente, insultandoli e minacciandoli. Nonostante questo i militari sarebbero riusciti a calmarlo e a condurlo in caserma per gli accertamenti di rito. Alle spalle l'uomo aveva già dei precedenti specifici per gli stessi reati, è stato quindi tratto in arresto e trattenuto presso la camera di sicurezza della compagnia di Villafranca, in attesa del rito direttissimo che è avvenuto nella mattinata di sabato: l’Autorità giudiziaria ha convalidato il provvedimento ed ha disposto per l’uomo il divieto di dimora nella Provincia di Verona.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lo vede mentre cerca di forzare una finestra di una casa vicina e chiama i carabinieri

VeronaSera è in caricamento