Fondazione Arena. Il sindaco Tosi elogia Girondini e scoppia la polemica

In una nota congiunta, il Comitato Pro Fondazione Arena e Verona Pulita, puntano il dito contro l'amministrazione comunale per la situazione dell'ente lirico: "I responsabili principali sono il primo cittadino di Verona e l’ex sovrintendente"

Sono il professor Sergio Noto e la professoressa Cristina Stevanoni, del Comitato Pro Fondazione Arena, insieme all'avvocato Michele Croce, candidato sindaco del movimento Verona Pulita, a commentare gli elogi pubblici del sindaco Flavio Tosi nei confronti dell'ex  sovrintendente di Fondazione Arena Francesco Girondini, i cui compiti ora sono stati affidati al commissario esterno Carlo Fuortes.

I veronesi sono oramai abituati a sentire tutto ed il contrario di tutto da chi dovrebbe governare questa città.
Ora leggiamo anche di pubblici elogi al sig. Girondini con tanto di implicita proposta di riconferma per la terza volta alla carica di Sovrintendente, quando l’incarico del Commissario Fuortes terminerà.
Li hanno commissariati perché facevano troppo bene, e perché l’aspirante premio Nobel per l’economia Girondini rischiava di creare invidia al mondo intero…
Si punta evidentemente a creare confusione, a confondere le responsabilità.
Come se il debito monstre accumulato dalla Fondazione a guida Girondini fosse una cosa normale, o come se il numero degli spettatori in picchiata degli ultimi anni a causa di programmazioni stanche e ripetitive fosse responsabilità di altri (la pioggia, l’afa, il tetto … il buco nell’ozono?).
C’è una macchia pesante su Verona che si chiama commissariamento della Fondazione Arena. E’ l’unica fondazione lirico-sinfonica ad essere stata commissariata in Italia ed i responsabili di tale disfatta gestionale ne volevano addirittura la chiusura definitiva con la liquidazione.
I responsabili principali sono il sindaco di Verona e l’ex sovrintendente: i loro nomi sono stati e saranno sinonimo di pericolo per la cultura e la lirica mondiali.

Una nota congiunta dura e diretta quella diffusa dal Comitato e da Verona Pulita, che punta il dito sull'amministrazione comunale per la gestione dell'ente lirico veronese, le cui vicessitudini non sembrano ancora essere terminate. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: l'Esu di Verona chiude «aule studio, ristoranti e zone pertinenti»

  • Coronavirus. Dopo il chiarimento della Regione, ecco cosa è ammesso a Verona e cosa no

  • Morto a 53anni sulla A22: forse un colpo di sonno la causa dello schianto

  • Incidente e incendio, un camion va a fuoco: traffico in tilt sulla tangenziale sud

  • Musicista torna in Molise da Verona: «Per il coronavirus, prevenzione bassa»

  • Lessinia e Valpantena, ci sono offerte di lavoro ma sono senza risposta

Torna su
VeronaSera è in caricamento