Fondazione Arena, sì alle risorse della legge Bray. PD: "Promessa mantenuta"

Nelle casse dell'ente lirico entreranno 10 milioni di euro, utili per pagare fornitori ed ex dipendenti. Alessia Rotta: "Un risultato importantissimo per Verona, raggiunto grazie al lavoro fatto con il governo"

Opera in Arena (Foto Ennevi)

L'attesa è stata lunga, ma è stata ripagata. Fondazione Arena può avere accesso al finanziamento da 10 milioni di euro previsti dalla legge Bray. I soldi serviranno per pagare fornitori ed ex dipendenti. Insomma, liquidità fresca che servirà per tappare i buchi di un bilancio che avevano condotto l'ente lirico al commissarimento. Ora la fase del commissariamento può dirsi conclusa. Si formerà quindi un nuovo Consiglio di indirizzo, mentre l'attuale sovrintendente Giuliano Polo potrebbe essere riconfermato.

Un risultato importantissimo per Verona, raggiunto grazie al lavoro fatto con il governo, che si è impegnato a salvare la Fondazione permettendo all'ente di rientrare nello schema previsto dalla legge Bray - ha commentato la deputata veronese PD Alessia Rotta - Senza il nostro impegno la Fondazione sarebbe finita in liquidazione, con tutte le conseguenze negative che ciò avrebbe comportato per la città. L'adesione alla Bray ha evitato il rischio reale di perdere la stagione lirica: un danno incalcolabile per l'economia veronese. Un plauso poi al lavoro del commissario Fuortes e del sovrintendente Polo, voluti dal governo per gestire la Fondazione in un momento delicato. Siamo consapevoli dei sacrifici che i lavoratori hanno dovuto affrontare, ma solo con i conti in ordine la Fondazione potrà lavorare ad un vero rilancio, gestionale e artistico, da cui possano poi derivare condizioni sempre migliori per i lavoratori e per continuare a dare alla nostra città la visibilità e il prestigio che merita.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Anche la consigliera regionale PD Orietta Salemi ha riconosciuto i meriti del governo e ha chiesto che questa nuova liquidità per la Fondazione Arena sia una "spinta per aprire una nuova pagina. È ora di guardare avanti e con competenza e responsabilità lavorare per il rilancio".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Come si è sviluppato il nuovo focolaio in Veneto che tocca da vicino anche Verona?

  • Nuovo focolaio di Covid-19 nel Vicentino, al confine con Verona e Padova

  • Maltempo atteso a Verona: il Comune invita i cittadini a limitare gli spostamenti

  • Inganna parroco della Lessinia per ricattarlo, coppia di 20enni arrestata

  • Coronavirus: tre i nuovi casi positivi in Veneto e due i morti, un decesso è a Verona

  • Mistero a Cerea, scoperti 17 morti in cimitero sepolti senza autorizzazione

Torna su
VeronaSera è in caricamento