Martedì, 26 Ottobre 2021
Cronaca Centro storico / Piazza Brà

Sicurezza nei siti storici e artistici, Flavio Tosi: "Servono maggiori controlli"

Il sindaco di Verona Flavio Tosi è voluto tornare sul tema della sicurezza all'interno dei siti storico/artistici italiani, ma anche in tutte le sedi di grande aggregazione come gli stadi, spiegando che il Governo dovrebbe estendere maggiormente le misure di sicurezza

Il Sindaco di Verona, Flavio Tosi, ritorna sulla questione della sicurezza dei siti storico/artistici: “In Italia il nostro patrimonio è talmente ricco e numeroso da richiedere risorse ingenti e, finora, sono pochissimi i luoghi d'arte in cui vengono attuati questi tipi di controlli".

"Ad esempio - prosegue il primo cittadino scaligero - non si usano i metal detector a Venezia, per l'ingresso al Palazzo Ducale, a Roma, per i Musei Capitolini, a Padova per la basilica di Sant'Antonio, a Mantova, per entrare a palazzo Te. Quindi, o a livello nazionale il Governo, cui competono le misure di prevenzione e sicurezza, decide di adottarle in tutti i siti d’arte e di grande aggregazione, come stadi o stazioni, ispezionando le persone che vi entrano, oppure farlo in una sola città è perfettamente inutile”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sicurezza nei siti storici e artistici, Flavio Tosi: "Servono maggiori controlli"

VeronaSera è in caricamento