menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Tosi: "Verona versa un miliardo in tasse. Lo Stato ci ridà 22 milioni"

Il sindaco di Verona interviene al Festival dell'Economia di Trento: "Il nostro bilancio è sceso sotto i 300 milioni. Roma non ha ancora ben compreso quali sono le vere misure da prendere"

Il federalismo fiscale "non è mai stato fatto" e semmai abbiamo "un regionalismo inattuabile". Così il sindaco di Verona, Flavio Tosi, intervenendo al Festival dell'economia di Trento nel corso della tavola rotonda intitolata “Chi comanda in Italia“. "In italia - ha detto - il livello della spesa pubblica è sempre più confusa. C'é una grande irresponsabilità da parte di chi gestisce la cosa pubblica" che "spende male e spreca". I "costi centrali", ha fatto notare, "sono costantemente cresciuti mentre sono diminuti quelli degli enti locali".

Riportando l'esempio di Verona, Tosi, ha fatto notare come "qualche anno il mio comune aveva un bilancio di 300 milioni di euro e dallo Stato arrivavano trasferimenti per 110 milioni. Oggi il bilancio, che è andato a scendere sotto i 300 milioni, il trasferimento è di 22 milioni, ovvero il 7% del bilancio complessivo, mentre la città versa nelle casse dello stato più di un miliardo l'anno". Il sindaco scaligero, attaccando infine le regioni del sud e del centro a suo avviso meno capaci a gestire i soldi, ha concluso facendo notare come "a livello romano non sono state ancora capite la reale gravità della situazione e le misure da prendere" in materia di gestione delle finanze locali.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Benessere

    Pasta di legumi: benefici e ricetta

  • social

    Aperti online i Casting dello Zecchino d’Oro

  • social

    L'Acqua in uno scatto: concorso a premi

Torna su

Canali

VeronaSera è in caricamento