rotate-mobile
Lunedì, 24 Gennaio 2022
Cronaca Sommacampagna / Via Aeroporto

Si finge francese per arrivare a Londra: 22enne in manette al Catullo

La giovane, di origine eritrea, è stata fermata nel tardo pomeriggio di lunedì. Già il 20 gennaio aveva provato ad imbarcarsi per il Regno Unito con dei documenti falsi, partendo però da Bologna, ed anche allora era stata fermata

Già il 20 gennaio aveva tentato di raggiungere il Regno Unito con un documento falso, partendo dall'aeroporto di Bologna, e nel pomeriggio di lunedì ci ha riprovato, trovando però lo stesso finale per la sua avventura. 
La Polizia di Frontiera dell'aeroporto Catullo ha messo le manette a K.H., ragazza di 22 anni di origine eritrea, colta nella flagranza del reato di possesso di documenti falsificati. 

Erano circa le 17 del 30 gennaio quando la giovane si è presentata ai controlli di frontiera del volo BA2597 diretto all'aeroporto di Gatwick, Londra, mostrando agli agenti una carta di identità francese con la sua fotografia. Il poliziotto in questione però ha subito notato alcune incongruenze nell’autenticità del documento e, per verificare la reale nazionalità della passeggera, le ha posto anche alcune domande in francese, alle quali la 22enne non ha saputo rispondere, dimostrando di non conoscere la lingua transalpina. 
La successiva analisi della carta di identità francese, effettuata con i sofisticati apparati di antifalsificazione in dotazione alla Polizia di Frontiera, ha poi evidenziato la mancanza di alcuni sistemi di sicurezza per cui la ragazza è stata accompagnata negli uffici delle forze dell'ordine dove, alle contestazioni in lingua inglese, ha dichiarato la sua vera identità e di aver acquistato il documento francese, confermandone la falsificazione, perché voleva raggiungere il Regno Unito.

Emerso anche il suo precedente tentativo di recarsi a Londra con un documento falso, la ragazza è stata giudicata martedì mattina in direttissima presso il Tribunale di Verona e condannata ad un anno di reclusione. Infine è stata accompagnata presso l’Ufficio Immigrazione della Questura per le successive incombenze.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Si finge francese per arrivare a Londra: 22enne in manette al Catullo

VeronaSera è in caricamento