rotate-mobile
Cronaca

Finalmente il nuovo concorso "Emilio Salgari"

Presentato la terza edizione edizione della biennale di letteratura avventurosa

Oggi, al Palazzo Scaligero, l’assessore alla Cultura e Identità Veneta Marco Ambrosini ha presentato la terza edizione del Premio biennale di letteratura avventurosa “Emilio Salgari”.

L’iniziativa si avvale del patrocinio e sostegno dell’assessorato alla Cultura della Provincia di Verona ed è stata realizzata dal Consorzio delle Pro Loco della Valpolicella, il Comitato Salgariano Valpolicella, l’Associazionene “Il Corsaro Nero”, i comuni della Valpolicella, la Regione del Veneto, il Comune di Verona, la Camera di Commercio, l’Associazione dei Librai, le Biblioteche comunali di tutta la provincia. I finalisti dell’edizione 2010 sono: Pino Cacucci con “Le balene lo sanno. Viaggio nella Califonia Messicana”, Mino Milani con “L’autore si racconta” e Alfredo Colitto con “Cuore di Ferro”.

“E’ un piacere e un onore presentare la terza edizione di questo premio di letteratura avventurosa, che lega il nome della Valpolicella e Verona al popolare scrittore, del quale è in atto un’ampia rivalutazione letteraria e la cui famiglia aveva, ed ha tuttora, radici profonde nella nostra terra- ha detto Ambrosini- Sono convinto che i numerosi eventi ed incontri a tema saranno apprezzati dagli appassionati del genere letterario e da tutti i veronesi, perché sono stati organizzati con cura e attenzione per promuovere il territorio e l’amore stesso per la lettura”.


Il premio ha più obiettivi: far conoscere l’opera di Emilio Salgari, noto scrittore veronese di romanzi d’avventura, promuovere l’interesse culturale nel territorio della provincia di Verona, incentivare l’amore per la lettura e per le attività culturali attraverso iniziative ed eventi coinvolgenti il pubblico. L’iniziativa, rivolta a tutti i cittadini della Valpolicella e della provincia di Verona interessati al genere letterario avventuroso, prevede un semestre dedicato alla lettura con eventi, manifestazioni e iniziative culturali collegate al Premio Letterario. Tra questi: incontri con gli autori in gara, serate teatrali, tavole rotonde, seminari culturali, proiezioni cinematografiche e la presenza delle copie dei volumi in gara nelle biblioteche del territorio. Il vincitore sarà proclamato dopo il conteggio delle schede pervenute e dei voti espressi online nella prima metà di settembre, all’interno di una cerimonia di premiazione in cui interverranno gli amministratori della Regione, della Provincia, della città di Verona, dei Comuni della Valpolicella. I tre finalisti saranno premiati in denaro da una rappresentanza della giuria selezionatrice e un premio aggiuntivo sarà dato all’opera vincitrice

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Finalmente il nuovo concorso "Emilio Salgari"

VeronaSera è in caricamento