menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Fieracavalli, arriva l'indimenticabile Varenne

Fieracavalli, arriva l'indimenticabile Varenne

Fieracavalli, arriva l'indimenticabile Varenne

Confermata la presenza del purosangue. La rassegna partir gioved prossimo

Presentata nella sede dell’Ente, la 111esima edizione della rassegna, punto di riferimento internazionale dell’universo equestre. Divertimento e giochi, sport e musica, cultura e passione gli ingredienti della rassegna, con l’unica tappa italiana di Coppa del mondo di salto ostacoli. Il Gala serale Horselyric e il Villaggio del Bambino. Il piano della viabilità del comune di Verona. All’inaugurazione il ministro Luca Zaia, mentre venerdì 6 e sabato 7 novembre visita dei sottosegretari Francesca Martini e Alberto Giorgetti.

Musica, sport e spettacoli. Per tutti i gusti e tutte le età. Da giovedì 5 a domenica 8 novembre si svolgerà la 111esima edizione di Fieracavalli – International Horse Festival, la più antica rassegna di Veronafiere, che ospita quest’anno, come nel 2008, 700 espositori, di cui il 12 per cento esteri da 25 Paesi, su una superficie complessiva di 350mila metri quadrati, e più di 2.500 cavalli in quartiere. Ad inaugurarla, giovedì, ci sarà il ministro delle Politiche agricole, alimentari e forestali Luca Zaia, mentre sono previste, venerdì 6 e sabato 7 novembre, le visite del sottosegretario alla Salute Francesca Martini e del sottosegretario all’Economia e finanze Alberto Giorgetti. La manifestazione, punto di riferimento internazionale dell’universo equestre, è stata presentata nella sede dell’Ente, dal presidente Ettore Riello, dal direttore generale Giovanni Mantovani, dal brand manager di Fieracavalli Maurizio Rosellini e dal comandante della Polizia municipale Luigi Altamura.

Fieracavalli assicura, come al solito, un ricco calendario di appuntamenti sportivi di alto profilo, tra cui spicca la Coppa del mondo di salto a ostacoli Jumping Verona, tappa ufficiale della Rolex FEI World Cup™, che si guadagna quest’anno le preziose «cinque stelle» della Federazione Equestre Internazionale. Oltre alle numerose competizioni, la rassegna propone come al solito una serie di spazi in grado di coinvolgere il pubblico degli appassionati: dal Villaggio del Bambino, con i laboratori del ministero dell’Agricoltura e della Salute, a quello delle Tradizioni e al Salone del turismo, alla riscoperta della vita all’aria aperta. Senza dimenticare, accanto al Giardino dei desideri, sull’ambiente e la casa, i Saloni dedicati al cavallo arabo, allo spagnolo, al mondo Western e alle razze italiane (Italialleva). Protagonista delle serate di Fieracavalli (il 5, 6 e 7 novembre) è il gala Horselyric, diretto dal regista Antonio Giarola, che «danza» sulle musiche del grande cinema.


Novità dell’edizione 2009, insieme alla partecipazione dell’indimenticabile Varenne, è la «La Scuderia del sole», una proposta indirizzata a risparmiare energia negli allevamenti di cavalli. «Fieracavalli», ha spiegato Riello, «è da sempre uno spettacolo unico e dà ampio spazio allo sport, con l’evento di punta della Rolex Fei World Cup™, valorizza l’allevamento e la tutela del patrimonio equino, la promozione delle aree rurali e montane, il turismo eco sostenibile e alternativo con le ippovie, in forte crescita, il rapporto tra i giovani e la natura. Nel fare questo, diventa anche strumento di attuazione dei programmi dei ministeri dell’Agricoltura e della Salute, e collabora attivamente con tutte le principali associazioni di categoria e gli enti del settore quali l’Unire, l’Aia, la Fise, la Fei e molte ancora, rappresentando il punto di riferimento del settore equestre». Mantovani ha sottolineato il primato raggiunto da Fieracavalli a livello internazionale, con una «quota di mercato superiore al 30 per cento, una crescita media di superficie espositiva, negli ultimi tre anni, dell’8 per cento e del 4 per gli espositori». «Non ha eguali in nessuna altra parte del pianeta», ha aggiunto, «perché riesce ad essere, in modo trasversale, un luogo promozionale irrinunciabile per un settore che muove un giro d’affari di oltre dieci miliardi di euro all’anno tra ippica, salto ostacoli, allevamenti, turismo equestre, ecc.». Rosellini ha messo l’accento sullo «spirito» che anima la rassegna, la quale si prefigge di «regalare ogni anno emozioni imperdibili al pubblico partecipante». Altamura ha invece spiegato tutti i provvedimenti adottati del comune di Verona per garantire una viabilità scorrevole e ordinata intorno al quartiere fieristico, «rispettando le esigenze dei visitatori e anche quelle dei residenti. Sul sito del comune di Verona all’indirizzo www.comune.verona.it c’è il link diretto alla pagina informativa predisposta dalla polizia municipale».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Benessere

    Pasta di legumi: benefici e ricetta

  • social

    Aperti online i Casting dello Zecchino d’Oro

  • social

    L'Acqua in uno scatto: concorso a premi

Torna su

Canali

VeronaSera è in caricamento