Fidas Verona: la carica degli 11.970 donatori di sangue all’assemblea annuale

Sabato 22 aprile, alle 15, gli associati si riuniranno a Salizzole. Si guarda sempre più ai giovani con il progetto alternanza scuola-lavoro. Donatori in crescita del 2,3% rispetto all’anno precedente, grazie agli 11.970 associati di 77 sezioni, in città e provincia

La federazione di donatori di sangue cresce e si ritrova per valutare i risultati raggiunti e parlare delle sfide future. Obiettivo: promuovere sempre più il dono del sangue, reclutando nuovi donatori. Nel 2016 sono stati ben 1.127 quelli che hanno teso il braccio per la prima volta; in crescita giovani e donne: la metà dei neo donatori ha meno di 28 anni e il 43% è di genere femminile.  

Il 2016 ha segnato pure il record di donazioni: 21.949, in aumento dello 0,9% rispetto al 2015, soglia storica, mai raggiunta dalla fondazione. «Questi numeri testimoniano la vivacità della nostra attività di promozione e l’impegno nella formazione dei volontari degli uffici di chiamata, che affiancano l’ufficio centrale di prenotazione interassociativo, in cui ogni giorno si raccolgono 200-300 richieste da donatori di tutta la provincia», informa il presidente provinciale di Fidas Verona, Massimiliano Bonifacio.

Il bilancio positivo dà slancio alle prossime iniziative di promozione, a partire dalle scuole. Otto istituti superiori hanno già una sezione Fidas Verona al loro interno, ma il rapporto tra donatori e mondo scolastico si arricchirà ulteriormente.

Da giugno a settembre, infatti, il liceo Galileo Galilei e l’Istituto Seghetti inizieranno dei percorsi di alternanza scuola-lavoro in Fidas Verona. «Una ventina di ragazzi e ragazze di terza e quarta superiore affiancherà le dipendenti della nostra sede per apprendere il funzionamento dell’ufficio e l’attività di segreteria – spiega Bonifacio –. Inoltre, gli studenti potranno prestare servizio al Centro trasfusionale di Borgo Roma, accanto al nostro volontario di sala, assistendo a una parte delle attività di lavorazione trasfusionale; stiamo lavorando anche a una convenzione per gli stage con l’Università di Verona».

Tra le novità in arrivo, il restyling del sito internet www.fidasverona.it, per renderlo più fruibile dai dispositivi mobili e integrarlo con la App Fidas Verona, lanciata con successo all’assemblea provinciale dello scorso anno.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Finisce fuori strada con la Ferrari, ipotesi malore: muore imprenditore in Transpolesana

  • Cosa fare a Verona e provincia durante il weekend dal 14 al 16 febbraio 2020

  • Rubavano dalla cassa del negozio per cui lavoravano: commesse in manette

  • Preleva 1.500 euro con un bancomat rubato, scoperto e denunciato

  • Tre persone portate in ospedale dopo un scontro frontale tra due auto

  • Finalmente insieme a Verona i vincitori del concorso di San Valentino

Torna su
VeronaSera è in caricamento