Fondazione Arena e fine dell'era Tosi. Fials-Cisal: "Una battaglia vinta"

Il sindacato canta vittoria e chiede discontinuità alla nuova amministrazione: "Vogliamo un ambizioso progetto artistico triennale sostenuto da una classe dirigente adeguata"

(Foto Ennevi)

La mancata elezione di Patrizia Bisinella e quindi di un candidato sindaco che si ponesse in continuità con l'amministrazione Tosi è stata salutata dal sindacato Fials-Cisal di Fondazione Arena di Verona come una vittoria. "Con le nostre denunce abbiamo fatto emergere le emorragie economiche di gestione dell'extra lirica e del museo Amo - scrivono i rappresentanti del sindacato - Ora qualcun altro dovrebbe verificarne la contabilità".

E quel qualcun altro sarà il nuovo sindaco di Verona, Federico Sboarina, che in qualità di primo cittadino è anche il presidente della Fondazione Arena di Verona. "La privatizzazione dell'Arena, la  copertura, gli eventi solo per profitto hanno perso - continuano da Fials-Cisal - Vogliamo credere che la nuova amministrazione si ponga in discontinuità rispetto a tali logiche che hanno riportato indietro Verona dal punto di vista culturale di trent'anni".

Il sindacato dei lavoratori dell'Arena chiede che sia recuperato il corpo di ballo, tagliato dal commissario dell'ente lirico per riassestare un bilancio appesantito da grossi debiti. "Vogliamo un ambizioso progetto artistico triennale sostenuto da una classe dirigente adeguata, di massima fama e competenza - scrivono i lavoratori - Chiediamo che la nuova amministrazione comunale mantenga le promesse fatte in campagna elettorale riguardo Fondazione Arena, sapendo quanto importante essa sia dal punto di vista mediatico, economico, turistico e culturale".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La vera storia di Santa Lucia, secondo la leggenda nata a Verona

  • Luca, Francesca e Chiara: i tre giovani morti nell'incidente di Bonavigo

  • Ha un nome il corpo trovato in A4: tocca alla Polstrada risolvere il giallo

  • "Strage di Santa Lucia" a Sommacampagna: il disastro aereo in località Poiane

  • Nasce il nuovo polo logistico del Gruppo Veronesi: 200 i lavoratori impiegati

  • Autovelox e telelaser, le strade di Verona controllate dalla polizia locale

Torna su
VeronaSera è in caricamento