Baby prostitute, fiaccolata e veglia a Verona. "Serve un risveglio culturale"

Presenti i vescovi di Verona, Vicenza e Rovigo oltre al patriarca di Venenzia ad un'evento organizzato dalla Comunità Papa Giovanni XXIII

(fonte foto Facebook Comunità Papa Giovanni XXIII)

Presenza annunciata e rispettata per il patriarca di Venezia e per i vescovi di Verona, Vicenza e Rovigo alla fiaccolata organizzata dalla Comunità Papa Giovanni XXIII per sensibilizzare sul problema dello sfruttamento della prostituzione, che coinvolge sempre più ragazzine minorenni.

"Per noi - ha detto il patriarca di Venezia Francesco Moraglia all'Ansa - è una fede che genera una cultura e che genera anche una proposta sociale, un'attenzione alla persona che altrimenti rischia di essere resa oggetto di guadagno, di lucro da parte di qualcuno. È importante che ci sia un risveglio culturale. Nello stesso tempo bisogna pensare a dare leggi eque nei confronti di queste donne che spesso sono minorenni, per cui non esiste l'equazione: 'noi siamo liberi di andare con le prostitute, loro sono libere di prostituirsi'. Questa è ipocrisia".

La fiaccolata è partita da Castelvecchio ed è terminata con una veglia di preghiera nella chiesa di San Zeno.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Va allo Spi per un controllo: 70enne scopre che l'inps gli deve quasi 37 mila euro

  • Auto con tre giovani a bordo finisce fuori strada e contro un albero: tutti morti sul colpo

  • Due nuove destinazioni dall'aeroporto Catullo di Verona per chi vola con easyJet

  • Luca, Francesca e Chiara: i tre giovani morti nell'incidente di Bonavigo

  • Illasi, non digerisce un commento negativo della suocera e l'accoltella

  • Non ce l'ha fatta il 41enne coinvolto in uno scontro frontale a Isola della Scala

Torna su
VeronaSera è in caricamento