menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

La Festa Delle Rose riempirà Bussolengo di colori, musica e molto altro

La manifestazione si terrà in piazza XXVI Aprile dal 6 al 7 maggio, con i prodotti florovivaistici proposti dalla ditta Flover, enogastronomia curata da Golosia e oggettistica a tema

Si terrà in piazza XXVI Aprile a Bussolengo, dal 6 al 7 maggio, la Festa Delle Rose, organizzata dal Comune e promossa dall'associazione per il marketing territoriale "La Rosa di San Valentino" voluta dalla stessa amministrazione.
Prodotti florovivaistici proposti dalla ditta Flover, enogastronomia curata da Golosia (Parma), e oggettistica a tema coloreranno il centro del paese. Non mancherà l'intrattenimento per grandi e piccini, con interessanti laboratori sugli antichi mestieri, dove si potrà apprendere la forgia del metallo, il conio della moneta, la scrittura amanuense e l'allevamento dei bachi da seta. Un'accurata selezione musicale ispirata da canzoni degli anni '30 '50 e '60, rivisitate in chiave moderna, presente durante tutto l'evento, accompagnerà tutti i visitatori che passeggeranno all'ora dell'aperitivo in Corso Mazzini, la suggestiva via dello shopping di Bussolengo, tra gli allestimenti di fiori, avvolti tra il profumo di rose ed il buon cibo della tradizione emiliana. Sono previsti inoltre "Truccabimbi" e Concerti di Musica Classica.

La Rosa di San Valentino ha scelto di “firmare” la manifestazione: l'associazione voluta dal Comune di Bussolengo per avviare un progetto di marketing territoriale che ha come fil rouge il concetto di #ETERNAMORE. La Rosa di San Valentino è oggi un marchio che connota prodotti e servizi di qualità del territorio e che sarà accompagnato da corposi interventi di comunicazione che possano attrarre gli oltre 12 milioni di persone che da Bussolengo transitano sulla direttrice per o dal lago di Garda e, in prospettiva, offrendo i prodotti locali anche on line.
"Crediamo che Bussolengo abbia molte risorse da offrire e ringraziamo quanti vorranno condividere questa progettualità, che dovrà crescere e maturare in maniera autonoma", ha affermato Paola Boscaini in sede di presentazione del progetto agli imprenditori.

Un'attrattività sostenuta dalla storia stessa di Bussolengo e del suo patrono: Valentino, convertito al cristianesimo, fu costretto a lasciare l'adorata moglie Silvia. Al momento del doloroso distacco, lei gli fece dono di una rosa del deserto, simbolo di amore immortale. Valentino la conservò gelosamente fino al suo martirio e accanto a lui fu seppellita con uno scritto che ne narrava l'origine e raccontava di un amore impossibile tra un soldato romano e una cristiana, morti e sepolti abbracciati in un'unica tomba.
La meticolosa ricostruzione del medievalista Arnaldo Casali racconta che fu William Shakespeare a ritrovare nella chiesa di San Valentino a Bussolengo, non senza fatica, la preziosa pietra e la sua pergamena dalla quale trasse ispirazione per la tragedia di Giulietta e Romeo.
Eventi e prodotti marchiati dalla Rosa di San Valentino, frutto di passione e creatività, diventeranno dunque un segno d'amore, d'affetto, di riconoscenza per le persone che ci sono care.

Ad oggi godono già del marchio, i Cuori di San Valentino, un raviolo ripieno, prodotto dalla ditta Avesani e il Bacio di San Valentino, dolcetto secco, le sneakers del Calzaturificio Elena, il set da viaggio di KO&KO e il prezioso anello di Gioie e Gioielli e La Rosa di San Valentino ideata dalla ditta Flover di Bussolengo, che verrà esposta e messa in vendita nella sua versione fiorita.

L’assessore alle Attività Produttive, Carlo Maraia, riferisce che "sarà questa una grande opportunità per presentare e far conoscere questi prodotti che, ci auguriamo, possano trovare un giusto apprezzamento nei visitatori e in coloro che vorranno far parte di questo evento. Una festa per condividere insieme piacevoli momenti in compagnia, con intrattenimenti musicali e proposte gastronomiche presentate da chef di alta qualità".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Cultura

Gelaterie d’Italia: Gambero Rosso premia la veronese "Terra&Cuore" con Due Coni

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Benessere

    CBD: benefici e controindicazioni

  • Benessere

    Tremolio all’occhio, perché e come evitarlo

Torna su

Canali

VeronaSera è in caricamento